Settimana politica n.16

Credo che questa settimana ho vissuto uno dei momenti più importanti della mia vita.
Al di là del risultato finale sono convinto che faremo tutto per il bene del paese.
Ho portato la volontà di numerosi cittadini in un voto per il nostro prossimo Presidente della Repubblica.

Non vi nascondo che l’emozione nell’entrare nell’urna è stata molto forte e quando ho guardato la scheda su cui votare mi sono commosso.
La sensazione di isolamento che si prova nell’urna del Parlamento è congeniale ad una concentrazione estrema, che porta a vivere un momento di riflessione profonda.
Giusto così, perchè i voti espressi in quell’urna devono contenere una estrema responsabilità e consapevolezza dell’impatto che possano esercitare sulle sorti della nazione.
Come ben sapete ho votato per Stefano Rodotà e continuerò a farlo per coerenza.

Credo di aver espresso in quel voto la volontà di gran parte delle persone che mi hanno voluto in Parlamento. Il suo nome è richiesto dal popolo e non si può certo dire che sia un uomo del Movimento. Pertanto abbiamo dimostrato che siamo e restiamo dei cittadini portavoce. Se il popolo grida a gran voce un nome Noi lo ascoltiamo e lo portiamo in Parlamento. Questo è il nostro ruolo e siamo lontani da ogni logica di accordi e alleanze che hanno portato alla rovina di un paese bellissimo: L’Italia non è un paese povero. Andate a riscoprire questo bel film tv del 1960 diretto da Joris Ivens, che ha descritto un pezzo di storia dell’Italia. Oggi l’Italia ha bisogno di una visione a lungo termine, diversa dal passato, ma identica nello spirito. Una visione che dica al mondo intero quello che i cittadini italiani vogliono che questo paese diventi in futuro, con la creatività e la passione che lo contraddistingue. Ma per far questo dobbiamo liberarci di alcuni retaggi e consuetudini del passato. Dobbiamo attuare una rivoluzione culturale oltre che politica. Dobbiamo integrarci in una Europa unita in comunità, ma non passare esclusivamente dall’unione delle politiche monetarie. Dobbiamo conservare la sovranità nazionale che non può essere messa in discussione per il raggiungimento degli obiettivi economico/finanziari.
Vi consiglio un articolo scritto (2012) dal ns candidato alla presidenza della Repubblica:
Rodotà sull’art.81 Costituzione

Infine vi informo sul lavoro settimanale del gruppo M5S al latere dell’impegno con l’elezione del Presidente.

Una buona sintesi delle azioni intraprese dal gruppo la troverete d’ora in poi sul seguente gruppo fb:
Per questa settimana abbiamo preparato un pdf che potete condividere nelle piazze d’Italia e in tutti i nostri meetup locali:
Intenso anche il lavoro a supporto della commissione speciale, l’unica al momento funzionante in Parlamento:
Lunedì 15 … riunione di tutti i deputati 5S impegnati nelle commissioni Bilancio e Finanza per lo studio degli emendamenti al decreto legge n.35 emanato l’8 aprile 2013.
Invito professionisti e dirigenti di enti locali a scaricare il testo e segnalare annotazioni e/o importanti articoli da emendare. Trovate tutto nel seguente link:
D.L. 35/2013: il pagamento dei debiti della PA
Martedì 16 … in mattinata entrando a Montecitorio ho incontrato i lavoratori e le rappresentanze sindacali che manifestavano davanti al palazzo. Come ho dichiarato anche ai giornalisti non mi sottraggo al dovere di ascoltare la gente anche quando questa si esprime con decisione contro le istituzioni. Ho cercato di calmare gli animi, comprendendo la loro voglia di cambiamento e di distacco verso la politica, dicendo loro che l’unico modo per cambiare questo paese è attraverso una rivoluzione democratica. Agorà del 16/04/2013 (ora 01.24.00)
Nel pomeriggio in aula abbiamo votato per l’ennesima integrazione di competenze dell’unica commissione funzionante in Parlamento. Questa volta l’estensione è a favore della discussione del Documento di Economia e Finanza 2013 per il quale la Camera dei Deputati sarà chiamata ad esprimersi il giorno 29 aprile.

Mercoledì 17 … Abbiamo costituito un gruppo di lavoro interno al M5S per studiare una proposta di legge per l’istituzione del reddito di cittadinanza di cui farò parte come membro della futura commissione Bilancio.

Giovedì 18 … 1^ Seduta comune per l’elezione del Presidente della Repubblica.