Run to win 2018: tutti a correre contro l’azzardo

di Chiara Pracucci – Per il terzo anno consecutivo, eccoci ancora a correre per lo sport e la solidarietà, contro l’azzardo. Arriva il 9 settembre prossimo, a Longiano, in Romagna, la terza edizione della Run to win 2018 organizzata dall’Associazione in sé. La Run to win è la prima gara in Italia contro il fenomeno del gioco d’azzardo di massa, per informare sulle sue caratteristiche e per sostenere le sue vittime.

Tante volte ci hanno chiesto: “chi è il giocatore patologico?”. In questi anni abbiamo potuto lavorare con persone che hanno sofferto a causa di gioco eccessivo, e in questa possibilità abbiamo potuto constatare quanto la dipendenza da gioco d’azzardo sia un incontro nel quale si scatena un legame invisibile di necessità, di attrazione e appunto di dipendenza patologico. L’urgenza di giocare nasce e si genera in chiunque trovi questo incontro un’emozione nuova e insostituibile, non necessariamente piacevole ma comunque urgente e non paragonabile ad altro. In questo senso non esiste un “prototipo” di giocatore, ma un popolo di giocatori tra i quali qualcuno, spesso inconsapevolmente, perde il controllo nel rapporto (fantastico) con questo gioco legale e socialmente accettato.

Questa manifestazione sportiva ha per noi il prezioso compito di mandare un messaggio di speranza a tutti coloro che soffrono nel silenzio del proprio dramma, nell’intimo smarrimento, nella solitudine di una sofferenza poco accettabile e ancora poco riconosciuta.

Con questa gara tutti coloro che percorrono con noi uno dei tre percorsi previsti rinforzano il messaggio e ci sostengono nel conoscere questo fenomeno apparentemente innocuo, economicamente potentissimo e socialmente accettato.

La manifestazione sportiva si svolgerà a Longiano Domenica 9 Settembre alle 9.30.

  • Gara competitiva: 12 km
  • Camminata ludico/motoria: 12km, 7km e 2km

Il ricavato verrà interamente utilizzato per azioni di sostegno psicologico e legale a giocatori d’azzardo in difficoltà

Sito Web: http://www.runtowin.it/



FONTE : Il Blog di Beppe Grillo

Potrebbe interessarti anche: