Rifiuti: Pagana (M5s), Musumeci stoppi iter discarica Agira

No agli inceneritori e a nuove discariche in Sicilia. E’ il leitmotiv del M5S, che da mesi è schierato al fianco dei cittadini di Agira (En) e dei sindaci dei comuni della provincia per chiedere la revoca in autotutela dell’iter per la realizzazione di una discarica di rifiuti speciali a cinque chilometri dal centro abitato del comune dell’ennese. Già due mesi fa, il gruppo parlamentare dei Cinquestelle all’Ars aveva presentato una mozione, poi bocciata dall’aula, che impegnava il Governo Musumeci a stoppare i lavori. Ora il M5S torna alla carica, con un’interrogazione parlamentare, prima firmataria Elena Pagana, nella quale chiede all’esecutivo regionale chiarezza, la revoca dell’iter burocratico e il blocco dei lavori.
“Musumeci, il 23 gennaio scorso, quando a Sala D’Ercole era approdata la mozione – dice la deputata del M5S Elena Pagana, che domani parteciperà all’assemblea organizzata ad Agira dal ‘Comitato No discarica’ – aveva lasciato intendere che il Governo avrebbe disposto la revoca delle autorizzazioni”. “Sono passati due mesi da quando abbiamo sollevato in aula il tema della discarica di Agira – aggiunge – Da allora nulla è cambiato. Chiediamo trasparenza e una posizione netta su questo tema. Il Governo Musumeci dica se intende trasformare la Sicilia e i comuni che si trovano a pochi chilometri da siti Unesco, come Agira, in una ‘Bellissima’ discarica di rifiuti speciali a cielo aperto o in una terra che punta sullo sviluppo ecosostenibile, rimettendo in moto l’economia facendo leva sul turismo?”.
“I lavori vanno bloccati – conclude – Non lasceremo soli i cittadini di Agira e dei comuni della provincia: la loro battaglia è la nostra battaglia”.





FONTE : sicilia5stelle

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi