PERIFERIE, BUSINAROLO (M5S): “SUBITO SOLDI AI COMUNI IN AVANZO, FINANZIAMENTO GARANTITO PER PROGETTI ESECUTIVI”

Roma, 5 set – “Sul decreto periferie si fa la solita propaganda, accusandoci di togliere risorse che invece stiamo sbloccando e per le quali i precedenti Governi non hanno fatto nulla”. Replica così Francesca Businarolo, deputata del Movimento 5 Stelle a quanto affermato da alcuni esponenti del Pd veronese sulla cancellazione del cofinanziamento statale per Veronetta.

“Grazie al nostro emendamento al decreto Milleproroghe i comuni potranno spendere maggiori risorse da subito: abbiamo garantito i 500 milioni necessari a 24 progetti del bando periferie già approvati e nel frattempo permetteremo ai comuni di utilizzare gli avanzi di cassa accumulati in questi anni per rilanciare gli investimenti in opere pubbliche. Si tratta di oltre 1 miliardo di euro che verrà speso già a partire da quest’anno”, continua.

“Per quanto riguarda gli altri 96 progetti verrà in ogni caso risarcita una quota degli importi già spesi per progettazione e appalti e verrà garantito il finanziamento ai progetti attualmente già esecutivi. Certo, servono soldi per palazzo Bocca Trezza e per il Silos di Levante, e servono in fretta: sono due strutture di alto valore e di interesse pubblico per Veronetta, che è parte integrante del centro di Verona. Come è stato fatto notare in passato, infatti, è anomalo che questi due progetti siano finiti all’interno di un bando destinato alle periferie. È facile, infatti, elargire fondi con quella sciatteria che ha caratterizzato il governo Renzi, con molti interventi spot che poi risultavano non appropriati dal punto di vista procedurale”. Conclude Francesca Businarolo.



FONTE : Francesca Businarolo