PENSIONI: RIATTIVIAMO L’OPZIONE DONNA

Di Tiziana Ciprini:

La questione della previdenza femminile era tra i temi urgenti da affrontare per l’assurda condanna decretata nei confronti delle donne dalla riforma #Fornero e per il successivo immobilismo negli ultimi anni del Governo uscente.

Per queste ragioni il Governo intende riattivare #OpzioneDonna, al fine di anticipare il pensionamento delle donne che, altrimenti per legge, dovrebbero arrivare a 67 anni con oltre 40 anni di contributi.
Opzione donna prevede, invece, che le lavoratrici possano andare in pensione a 57 anni e 7 mesi (lavoratrici dipendenti) o 58 anni e 7 mesi (lavoratrici autonome) con almeno 35 anni di contributi.

 

L’articolo PENSIONI: RIATTIVIAMO L’OPZIONE DONNA sembra essere il primo su Tiziana Ciprini.



FONTE : Tiziana Ciprini

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi