Passante – M5s – Su opere complementari a Mirano vergognoso scaricabarile della Regione

“E’ un vergognoso scaricabarile quello che sta compiendo la Regione riguardo alle opere complementari del Passante.”  Non ha dubbi il deputato del movimento cinque stelle Emanuele Cozzolino nel bollare come insostenibile la scrollata di spalle di palazzo Balbi a seguito della richiesta del Comune di Mirano di dar seguito a quanto previsto negli accordi sottoscritti negli anni scorsi.

“Quella cui assistiamo – continua il parlamentare miranese – è una vera e propria presa in giro. E non si tratta soltanto del rifiuto di realizzare opere che sono fondamentali per la comunità miranese. È nello stesso tono della risposta pervenuta dall’Avvocatura regionale, ispirata dal dominus Zaia, che si percepisce come non sia stato neppure necessario inventare delle risposte credibili per negare ciò che era stato messo nero su bianco e sottoscritto dai rappresentanti istituzionali dell’epoca. Nel volo pindarico compiuto per giustificare l’ingiustificabile, la motivazione forse più incredibile è la prima: non c’è più il commissario straordinario. Come se ci fosse da rimpiangere l’epoca di Renato Chisso, arrestato nell’ambito dell’inchiesta sul Mose, o di Silvano Vernizzi o come se l’unico modo per fare qualcosa in Veneto fosse attraverso i commissari straordinari. Proprio nel momento in cui la Regione si avvia a chiedere più competenze attraverso il Referendum sull’autonomia proclama a gran voce di non poter neppure piantare un filare di alberi senza che arrivi un’autorità esterna e autonoma. Per non parlare poi del fatto che non ci sarebbero i soldi. Una scusa buona per tutte le stagioni, quando è invece evidente che per ciò che si vuole davvero i soldi arrivano. Ebbene, come cittadini Miranesi prendiamo atto di non essere in cima alle priorità del governatore Luca Zaia e della sua Giunta, dato che le parole spese in passato per loro non contano nulla. E non si accampi la scusa che l’amministrazione che fece il Passante fu quella di Galan: è la Regione come istituzione ad aver sottoscritto gli accordi, non i singoli esponenti e il governatore attuale deve rispettarli.

“Non vorremmo però – aggiungono con il parlamentare i consiglieri comunali pentastellati Antonio Milan e Marco Lazzarin – che questo servisse a scusante per la sindaca di Mirano dato che non si comprende perché si sia svegliata soltanto dopo svariati anni di distanza e comunque dopo aver lasciato trascorrere inutilmente il primo mandato.”

“La soluzione – concludono i tre – è quella indicata da MoVimento 5 Stelle e che non ci stanchiamo di ripetere: no alle opere faraoniche e no alle deroghe alle procedure previste. Tutti quelli che era stati pensati come sistemi per accelerare iter burocratici si sono tradotti, come per il Passante, in infrastrutture con molti deficit, fatte sicuramente per interessi di tanti, tranne che per l’unico che conta: quello della collettività.”

VIDEO Luigi Di Maio Presenta I 20 Punti Del Programma Per La Qualità Della Vita Degli Italiani.



Tutti i diritti sono degli autori indicati alla fonte: Emanuele Cozzolino : http://www.emanuelecozzolino.it/home/passante-m5s-su-opere-complementari-a-mirano-vergognoso-scaricabarile-della-regione/