Monopoli (BA), progetto Solemare. M5S: Inaccettabile che Romani convochi Conferenza di Servizi a tre giorni dalla fine del mandato

È inaccettabile che il sindaco Romani convochi la Conferenza di Servizi per il progetto Solemare per il 6 giugno, a soli tre giorni dalla scadenza del suo mandato. Un iter che non rispetta i tempi previsti per l’affissione all’Albo Pretorio e senza alcuna concertazione con la città per un progetto già bocciato dalla Sovrintendenza”. Lo dichiarano la consigliera regionale M5S Antonella Laricchia e il candidato sindaco al Comune di Monopoli Bartolo Allegrini.

Il progetto della Solemare Srl, da realizzare nella zona del Porto di Monopoli, ha visto la luce nella sua prima stesura ad opera dell’arch. Capdeville il 22.12.2015. Tra varianti ed atti di indirizzo a  cavallo degli anni 2016 e 2017, il sindaco uscente Romani convoca la prima conferenza di servizi per l’approvazione di un accordo di programma teso a consentire abnormi volumetrie nella zona del Porto, individuata come P1 del PUG, nonostante fosse stato ripetutamente invitato a chiedere la riconsiderazione del progetto, ritenuto altissimamente impattante. Il 23 dicembre del 2017 la Sovrintendenza di Bari, ascoltando anche le istanze della città, boccia definitivamente il progetto, che viene ripresentato dalla Solemare Srl il 16 marzo scorso. Il 22 maggio il Sindaco Romani convoca una nuova Conferenza di Servizi in Regione Puglia per il prossimo 6 giugno, senza una preventiva discussione in Consiglio Comunale.

Non è affatto opportuno spiega la consigliera Antonella Laricchia che un’amministrazione in scadenza convochi una Conferenza di Servizi in Regione su un progetto che richiederebbe la massima partecipazione della cittadinanza o almeno del Consiglio Comunale. Se si aggiunge che questo poi accade a pochi giorni dal voto, la scelta è assolutamente fuori da ogni logica di buon senso. Un atto di questo tipo ha piuttosto il sapore di una mera “rassicurazione” da campagna elettorale”.

Non possiamo accettare dichiara Bartolo Allegrini – l’arroganza di un sindaco ormai autoreferenziale che a 3 giorni dalle elezioni amministrative e ad altrettanti giorni dalla scadenza del suo mandato cerca nuovamente di forzare la mano nell’unica direzione che conosce: cementificare senza criterio. I motivi possiamo immaginarli. Il Movimento 5 Stelle di Monopoli chiede pertanto l’immediata revoca della conferenza di servizi e la convocazione di un tavolo tecnico cittadino che, preventivamente a qualsiasi nuova cementificazione dell’area, definisca lo Schema di Assetto Unico del porto così come richiesto dalle norme tecniche 26/P e 7/P del PUG”.



FONTE : MOVIMENTO 5 STELLE Puglia

Recommended For You