Matera 2019: finalmente il governo ammette i ritardi

Tutti i rappresentanti dello scorso Governo, arrivati a Matera, dicevano che il progetto #matera2019 era in tempo e il cronoprogramma rispettato. Ultimo a dirlo proprio l’ex Ministro De Vincenti che disse ad aprile 2018 “cronoprogramma confermato”.
Invece a questo giro si sono evidenziati i ritardi, le carenze di progettazione ed anche alcuni progetti sono stati messi in dubbio (es. soldi bloccati per il teatro e parcheggi).
Barbara Lezzi bene ha fatto nel promuovere una sede di Invitalia a Matera, ad annunciare sua presenza mensile nella città dei Sassi e a segnalare come l’investimento nelle FAL non abbia risolto i problemi infrastrutturali.
Se fossimo stati solo un anno prima al governo, avremmo affrontato il progetto #matera2019 in modo totalmente diverso, ma a 5 mesi dalla partenza, occorre salvare il salvabile e soprattutto controllare.Ho già chiesto che ci sia maggiore trasparenza e chiarezza nell’avanzamento dei progetti.

 

L’articolo Matera 2019: finalmente il governo ammette i ritardi proviene da Mirella Liuzzi | Cittadina Portavoce.



FONTE : Mirella Liuzzi | Cittadina Portavoce

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi