L’inquinamento atmosferico ci rende più stupidi

L’inquinamento atmosferico provoca una “enorme” riduzione dell’intelligenza, secondo una nuova ricerca, indicando che il danno dell’aria tossica è molto più profondo dei ben noti impatti sulla salute fisica.

La ricerca è stata condotta in Cina ma è rilevante in tutto il mondo, con il 95% della popolazione mondiale che respira aria pericolosa.

Alti livelli di inquinamento hanno portato a cali significativi nei punteggi dei test in lingua e aritmetica, con un impatto medio equivalente a quello di aver perso un anno di istruzione.

“L’aria inquinata può causare a tutti di ridurre il livello di istruzione di un anno, il che è enorme”, ha detto Xi Chen alla Yale School of Public Healthnegli Stati Uniti, membro del gruppo di ricerca. “Ma sappiamo che l’effetto è peggiore per gli anziani, specialmente per quelli con più di 64 anni, per gli uomini e per quelli con un basso livello di istruzione “.

Ricerche precedenti hanno rilevato che l’inquinamento atmosferico danneggia le prestazioni cognitive degli studenti, ma questo studio è il primo ad esaminare persone di tutte le età e la differenza tra uomini e donne.

L’inquinamento atmosferico causa 7 milioni di morti premature all’anno, ma il danno alle capacità mentali delle persone è meno noto.

L’aria tossica è legata a “mortalità estremamente elevata” in persone con disturbi mentali e inoltre coloro che vivono vicino a strade trafficate hanno un aumentato rischio di demenza .

Il nuovo lavoro, pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences , ha analizzato i test di lingua e aritmetica condotti su 20.000 persone in tutta la nazione tra il 2010 e il 2014. Gli scienziati hanno confrontato i risultati dei test con le registrazioni di inquinamento da biossido di azoto e anidride solforosa.

Hanno scoperto che per le persone che più a lungo sono state esposte all’aria inquinata, maggiore è il danno all’intelligenza, con l’abilità linguistica più danneggiata rispetto alle abilità matematiche, in numero maggiore per gli uomini rispetto alle donne. I ricercatori hanno detto che questo può derivare da differenze nel modo in cui funzionano il cervello maschile e femminile.

I governi hanno davvero bisogno di adottare misure concrete per ridurre l’inquinamento atmosferico. Secondo l’OMS, 20 delle città più inquinate del mondo si trovano nei paesi in via di sviluppo.



FONTE : Il Blog di Beppe Grillo

Potrebbe interessarti anche: