“Libri come”. Alla festa del libro in cerca della Felicità

ROMA – Parlare della felicità, leggerne e riflettere. Per continuare a cercarla come da sempre e per sempre faranno gli esseri umani e coglierne i piccoli e grandi significati attraverso l’arte, la filosofia, la scienza, la narrativa, la musica, la natura. Ecco dunque il grande tema cui si ispira quest’anno Libri come, festa del libro e della lettura, la manifestazione che prende vita dal 15 al 18 marzo all’Auditorium Parco della Musica giunta quest’anno alla sua nona edizione.

Un’iniziativa che porta a Roma libri, autori, editori e lettori per un grande appuntamento che permette agli appassionati di sfogliare il tema, la Felicità, appunto, e leggerlo da svariate angolazioni e punti di vista. La Felicità è al centro di lezioni, presentazioni, dialoghi, reading. Ciascuno poi può anche dedicarsi alla scoperta delle novità editoriali e trovare i libri più attesi, oppure quelli che già sono al centro dell’interesse di lettori e specialisti.  A Roma arrivano trecento scrittori e gli incontri previsti sono 130. In calendario ci sono anche appuntamenti dedicati alle scuole, mostre e spettacoli.

L’evento, che in nove anni ha registrato la partecipazione di trecentomila persone, è stato è stato presentato dal presidente della Fondazione Musica per Roma Aurelio Regina con l’amministratore Delegato José R. Dosal e Marino Sinibaldi, che ha curato l’iniziativa insieme a Michele De Mieri e Rosa Polacco.

Un’originale inaugurazione organizzata in collaborazione con le Biblioteche di Roma attende gli appassionati in cerca di buone letture che possono spesso bastare a dare almeno un po’ di felicità: in dieci biblioteche sparse per i quartieri sono presentati dieci libri da dieci scrittori, tutti in contemporanea alle 18.

Quest’anno inoltre, prima dell’inizio ufficiale della festa, due anteprime a Milano, a Tempo di Libri, e a Roma nel nuovo spazio Wegill di Trastevere con il romanziere irlandese Roddy Doyle.

Nella serata finale il tema della festa, Felicità, incontra la musica, il costume e la politica del ’68, nel suo cinquantenario. Musica dal vivo e riflessioni, con la partecipazione di Ernesto Assante, Gino Castaldo, Luciana Castellina, Marco Damilano, Paolo Mieli.

Le proposte della manifestazione

https://www.auditorium.com/



FONTE : Il Blog di Beppe Grillo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi