LAVORONERO: 20 MILIARDI PERSI DALLO STATO COL JOBS ACT

Secondo la Fondazione Consulenti del Lavoro, che ha analizzato e rielaborato i dati dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, nel 2017 i lavoratori in nero in #Italiasono stati 1,5 milioni.

Un fenomeno, quello del lavoro sommerso, che oltre ad implicare conseguenze sul piano “sociale” del lavoratore, interessa anche le casse dello Stato: gli oneri previdenziali e fiscali derivanti dall’evasione delle aziende private, sottraggono infatti oltre 20 miliardi all’erario.

Delle 160.347 le aziende ispezionate, quelle risultate con qualche forma di irregolarità per almeno un rapporto di lavoro sono state 103.498, vale a dire circa un lavoratore su tre (pari al 64,54%).

Segnali più incoraggianti, invece, giungono dal numero complessivo di lavoratori sommersi, che si mostra in diminuzione di 200 mila unità rispetto al biennio 2015/16, grazie ad un regime sanzionatorio più aspro applicato in materia di #caporalato, e nonostante la depenalizzazione avvenuta col #JobsAct del reato di intermediazione fraudolenta di manodopera, che col decreto #dignità abbiamo ripristinato 👇

L’articolo LAVORONERO: 20 MILIARDI PERSI DALLO STATO COL JOBS ACT sembra essere il primo su Tiziana Ciprini.



FONTE : Tiziana Ciprini