Il ponte di Genova non sarà ricostruito da Autostrade, gli interessi dei Benetton non riguardano il governo

pontebenet.jpg

di Riccardo Fraccaro

Lo abbiamo detto fin dal primo giorno e così sarà: Autostrade non ricostruirà il Ponte di Genova. A farlo saranno altri perché il commissario avrà tutti i poteri necessari per affidare la ricostruzione, nel pieno rispetto delle leggi, a soggetti più affidabili. Non certo a quelli che lo hanno fatto crollare: sarebbe assurdo. Il diritto lo conosciamo benissimo, a differenza di qualche giornalista de La Stampa che oggi mette in bocca al sottosegretario Giorgetti frasi che, siamo certi, non rappresentano il pensiero suo né quello della Lega perché il Governo ha lavorato in maniera compatta e responsabile per dare risposte urgenti alla popolazione colpita dal crollo del ponte Morandi. Stanno provando a dividerci ma non ci riusciranno.

Il provvedimento per Genova interviene su tutte le criticità che la città deve affrontare, dalla ricostruzione alle assunzioni negli enti locali, dai poteri del commissario ai fondi per le imprese in difficoltà. Si tratta di un testo che contiene anche misure per la sicurezza delle infrastrutture nazionali e interviene sul nodo delle concessioni autostradali. Per Autostrade andremo avanti con la procedura di decadenza. Il nostro obbiettivo è dare risposte tempestive ed efficaci per rimarginare una ferita profonda e offrire a Genova l’occasione di rilancio. I giornali invece che a fare informazione, pensano solo a difendere gli interessi dei Benetton e per questo inventano la storiella di un governo spaccato. Noi siamo uniti, al fianco di Genova e dei genovesi.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it



FONTE : Il Blog delle stelle