I Parchi Nazionali diventano Smart

Nuove tecnologie e nuovi sistemi organizzativi possono radicalmente cambiare le nostre vite nelle città. Le Smart Cities sono davanti a noi, ma al tempo stesso i pochi luoghi verdi diventano templi da difendere. Gli Smart Parks sono il futuro, eccone un piccolo assaggio in questo video, aspettando che anche in Italia si dia vita a progetti del genere.

I parchi nazionali contengono alcuni dei panorami più belli al mondo.
Ma spesso i tagli nel settore pubblico hanno comportato notevoli riduzioni di budget di molti parchi nazionali.

Alla Lancaster University Management School credono di aver trovato una soluzione nelle nuove tecnologie e nelle IoT (internet delle cose).
Degli speciali sensori ambientali in tempo reale potrebbero monitorare le condizioni dei sentieri e i danni all’ambiente provocati dal cambiamento climatico.

I porta rifiuti potrebbero avvertire quando sono pieni, si potrebbero ridurre le emissioni derivanti dai rifiuti dei bidoni, i telefoni avvertirebbero i turisti quando sono stanchi, quando sono vicini ad un punto di sosta e prenotare al loro nome.

Tecnologie come queste già stanno cambiando le città in tutto il mondo, e ora potrebbero cambiare il futuro dei parchi nazionali, proteggere l’ambiente, migliorare l’esperienza dei visitatori, e creare finalmente i flussi di cassa che i parchi necessitano per sostenersi e per investire.



FONTE : Il Blog di Beppe Grillo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi