Fondi UE per gli investimenti delle imprese in Sicilia – proroga dei termini

Dona oggi, e rimani informato anche domani. Con Paypal: https://www.paypal.me/sel5stelle

Il Dipartimento regionale delle Attività Produttive ha modificato le date di apertura e chiusura dell’Avviso relativo all’Azione 3.1.1.03 “Aiuti alle imprese esistenti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale – Bando a sportello in de minimis” del PO FESR 2014/2020.

Le nuove date per le prenotazioni delle domande sono: dalle ore 14 del 27/03/2018 alle ore 14 del 06/04/2018.

Qui di seguito alcune informazioni utili sul bando.

Dona oggi, e rimani informato anche domani. Con Paypal: https://www.paypal.me/sel5stelle

In cosa consiste?

Il bando Azione 3.1.1_03 “Aiuti alle imprese esistenti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili, e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale – Sub azione per imprese esistenti per acquisizione attivi materiali e immateriali è un bando a sportello, e questo significa che l’ordine cronologico della presentazione delle domande sarà il criterio principale con cui verranno selezionati i progetti

Inoltre è un bando in “de minimis”. Il de minimis è una regola definita dall’Unione europea secondo cui gli aiuti concessi alla medesima impresa, sommati fra di loro, non devono superare il limite massimo di 200.000 euro in tre anni

 

Quante risorse sono messe a disposizione? 

La dotazione finanziaria disponibile è pari a 30.000.000 di euro.

 

Chi sono i potenziali beneficiari?

Possono presentare domanda:

a. Le Medie Imprese, così come le stesse sono definite all’art. 2 dell’allegato 1 del Reg. UE n. 651/2014, in forma singola o associata.

b. Le Micro e Piccole Imprese, in forma singola o associata, costituite da almeno 5 anni o che siano costituite da meno di 5 anni ma abbiano distribuito utili.

c. I soggetti devono esercitare un’attività identificata come prevalente rientrante

Quali interventi vengono finanziati?

I soggetti che intendono realizzare un progetto d’investimento sul territorio della Regione Siciliana presentano una specifica proposta progettuale, che deve illustrare nel dettaglio:

– le varie fasi del progetto d’investimento ivi compresa quella realizzativa del risultato finale da conseguire;

– un cronoprogramma con indicazione dei mesi necessari per la conclusione dell’intervento a partire dalla data di avvio;

– le modalità di realizzazione, finanziarie e gestionali dell’investimento;

– il programma di utilizzo dei risultati, che garantisca il pieno conseguimento degli obiettivi prefissati.

Gli investimenti potranno essere finalizzati a:

  • ridurre gli impatti ambientali, supportare l’adozione delle tecnologie chiave abilitanti nei processi produttivi coerentemente con la Strategia Regionale dell’Innovazione per la Specializzazione Intelligente;
  • ampliare la gamma di prodotti e servizi offerti focalizzandosi su quelli meno esposti alla concorrenza internazionale;
  • adottare nuovi modelli di produzione o modelli imprenditoriali innovativi;
  • orientare la produzione verso segmenti di più alta qualità;
  • adottare nuovi modelli organizzativi, di gestione e controllo, ad esempio quelli previsti dal decreto legislativo n. 231/2001; attivare relazioni stabili con altre aziende;
  • migliorare i tempi di risposta e di soddisfacimento delle esigenze dei clienti; migliorare la sicurezza delle imprese.

 

Come funziona il finanziamento?

Il costo totale ammissibile del progetto presentato non deve essere inferiore a 30.000 euro e superiore a 250.000 euro. Per quanto riguarda le imprese che effettuano trasporto di merci su strada per conto terzi, il contributo non sarà superiore a 100.000.

Gli aiuti sono concessi nella forma di contributi in conto capitale fino a una misura massima pari al 75% della spesa ritenuta ammissibile a seguito di valutazione.

 

Quali sono le spese ammissibili?

Le spese ammissibili a contributo sono le seguenti: opere edili di ristrutturazione su edifici già esistenti nella misura massima del 40% del progetto ammesso, impianti, macchinari, attrezzature nuovi di fabbrica e conformi alle normative comunitarie, software, servizi ecommerce, servizi di consulenza e di sostegno all’innovazione (tali servizi non sono continuativi o periodici ed esulano dai costi di esercizio ordinari d’impresa connessi ad attività regolari quali la consulenza fiscale, la consulenza legale e la pubblicità).

 

Quando scade?

Le nuove date per le prenotazioni delle domande sono: dalle ore 14 del 27/03/2018 alle ore 14 del 06/04/2018.

Per maggiori info

https://www.euroinfosicilia.it/po-fesr-20142020-azione-3-1-1-03-aiuti-alle-imprese-esistenti-per-investimenti-in-macchinari-impianti-e-beni-intangibili-e-accompagnamento-dei-processi-di-riorganizzazione-e-rist/

Bresciana Maria – Dipartimento regionale Attività Produttive Dirigente del Servizio 3/s

091 7079750 artigianato.ap@regione.sicilia.it

L’articolo Fondi UE per gli investimenti delle imprese in Sicilia – proroga dei termini sembra essere il primo su Ignazio Corrao.



FONTE : Ignazio Corrao

Dona oggi, e rimani informato anche domani. Con Paypal: https://www.paypal.me/sel5stelle