ELEZIONI: LA SCHEDA ANTIFRODE PER COMBATTERE IL VOTO DI SCAMBIO

 

Una delle novità meno note delle prossime elezioni è il tagliando antifrode, una misura espressamente prevista dalla nuova legge elettorale Rosatellum.

Come funziona? Ogni scheda, sia per la #Camera che per il #Senato, prima della consegna all’elettore deve essere dotata di un tagliando rimovibile con un codice progressivo alfanumerico generato in serie e proveniente da una bobina con dei bollini adesivi che verrà consegnata ai componenti del seggio.

Dopo che l’elettore avrà votato e restituito la scheda al presidente del seggio, l’appendice con il tagliando verrà staccata e conservata: a questo punto i componenti del seggio controlleranno che il numero progressivo sia lo stesso di quello annotato prima della consegna della scheda sul registro elettorale. Solo in seguito a questa verifica, il presidente potrà inserire la scheda stessa nell’urna.

ATTENZIONE: Non bisogna per alcun motivo staccare l’appendice con il codice, pena l’annullamento della scheda e del voto.

Il 4 marzo BARRA il SOLO SIMBOLO del MOVIMENTO 5 STELLE per dire basta alle politiche colluse con i poteri della finanza e per mandare a casa i politicanti di mestiere ed i familisti della gestione della Cosa Pubblica!

#PartecipaScegliCambia

L’articolo ELEZIONI: LA SCHEDA ANTIFRODE PER COMBATTERE IL VOTO DI SCAMBIO sembra essere il primo su Tiziana Ciprini.



FONTE : Tiziana Ciprini

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi