È una giornata storica: il Molise ha partecipato, ha scelto e ha cambiato.

Il MoVimento 5 Stelle è la prima forza politica in Molise e in Italia. Avremmo voglia di abbracciare uno a uno tutti i cittadini che hanno scelto un progetto nuovo, hanno scelto il futuro bocciando il trapassato di centrodestra e centrosinistra. La fierezza dei molisani è stata decisiva per dire ‘basta’ alla solita politica.

Luigi Di Marzio e Fabrizio Ortis (al Senato), Antonio Federico e Rosa Alba Testamento (alla Camera) sono i primi parlamentari a 5 Stelle della storia molisana. In alcuni casi abbiamo doppiato, triplicato i partiti tradizionali. I nostri candidati hanno vinto tutti gli scontri diretti, anche quelli in casa avversaria.

I cittadini sono andati a votare, hanno deciso di scegliere liberamente, di riavere speranza. Ecco il punto: il Molise che sceglie con questa detereminazione, con questa chiarezza, è un popolo che ha ritrovato la speranza nel cambiamento. Il MoVimento 5 Stelle non è il partito della protesta (come hanno sempre raccontato gli altri) ma quello della proposta e con un solo obbiettivo: migliorare la qualità della vita degli italiani.

Solo per restare ali Uninominali, alla Camera abbiamo ottenuto oltre 45 mila voti e più del 48 in percentuale nella circoscrizione di Campobasso, oltre 30 mila voti e più del 30 per cento in quella di Isernia. Al Senato oltre 71 mila voti e più del 44 in percentuale. Sono andati al voto oltre 7 molisani su 10 e il MoVimento 5 Stelle in Molise raggiunge quasi il 45 per cento: quasi un cittadino su due che si è recato alle urne ha scelto il nostro progetto.

I numeri di queste elezioni Politiche non fanno altro che confermare ciò che negli ultimi giorni abbiamo letto negli occhi delle persone che abbiamo incontrato. Il nostro tour è stato qualcosa di unico, un crescendo di emozioni.

Vogliamo prima di tutto ringraziare i nostri attivisti: senza di loro tutto questo non sarebbe potuto essere possibile, uomini e donne che sono la linfa vitale del MoVimento e che in questi giorni si sono superati. Poi ringraziamo i nostri portavoce regionali e comunali dato che il loro lavoro in questi anni è stato la base su cui costruire questo risultato. Ma ringraziamento anche i nostri candidati che non si sono risparmiati mai. Hanno percorso migliaia di chilometri, hanno visitato decine di paesi, hanno raccontato il nostro progetto e hanno stretto centinaia di mani.
Con loro abbiamo presentato un programma condiviso, concreto e realizzabile e abbiamo vinto. Abbiamo vinto con pochissime risorse e contro le corazzate delle vecchie moribonde coalizioni. Abbiamo vinto nonostante il fango che hanno buttato addosso ai nostri candidati e nonostante il fumo provato a gettare negli occhi dei molisani.

Ora guardiamo avanti. Abbiamo un Paese da ricostruire. Vedremo cosa succederà a Roma, ma una cosa è certa, il voto di ieri manda un messaggio a tutti: la vecchia politica è morta. Oggi i molisani hanno alzato la testa e hanno scelto di cambiare senza tentennamenti. Questa è la notizia più bella in vista di una sfida ancor più dura che ci attende. Tra qualche settimana vogliamo infatti prenderci anche la Regione Molise. Domani, martedì 6 marzo, dalle ore 10 alle ore 19, sulla nostra piattaforma di condivisione Rousseau saranno aperte le votazioni per scegliere la squadra in vista delle Regionali molisane del 22 aprile.

I prossimi giorni saranno fondamentali per raggiungere questo obbiettivo e ci apprestiamo a lavorare con grande, grandissima fiducia. Per ora possiamo dirlo: il Molise ha partecipato, ha scelto e ha vinto. Ora manca un passo ulteriore. In alto i cuori!



FONTE : MoVimento 5 Stelle Molise

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi