DECRETODIGNITÀ: I PUNTI SALIENTI PER FAR RIPARTIRE L’ECONOMIA ED IL MONDO DEL LAVORO

 

Il ministro del #Lavoro e dello #SviluppoEconomico#LuigiDiMaio, ha anticipato alcune delle principali iniziative che verranno portate avanti dal Governo sul tema lavoro nel Decreto Dignità, atteso per la fine del mese.

Tra le priorità, vi è la lotta la precariato: vogliamo evitare che ci sia un ricorso indiscriminato ai rinnovi dei contratti a termine senza una causalità, mentre sono previsti incentivi alle imprese che siano legati alle assunzioni a tempo indeterminato, al fine di favorire una stabilità lavorativa.

Un altro punto fondamentale è la riforma e il rafforzamento dei Centri per l’Impiego, che saranno il punto cardine su cui dovrà girare il reddito di cittadinanza: le coperture per introdurre questa misura sono già state individuate durante la scorsa legislatura, ritenute tra l’altro ammissibili dalla Commissione Bilancio di Camera e Senato, a cui si potrebbero aggiungere aiuti provenienti dai fondi europei.

Per quanto concerne il tavolo di contrattazione tra i rappresentanti dei driver ed i rappresentanti delle piattaforme della Gig economy, se le parti non raggiungeranno un accordo, sarà il Governo a regolamentare il settore inserendo il punto all’interno del Dl Dignità: l’intento è quello di far diventare l’#Italia il Paese europeo con la più avanzata normativa per i lavoratori “on demand”.

Anche le delocalizzazioni saranno oggetto di regolamentazione da parte del Governo: non è più possibile che imprese che prendono gli incentivi da parte dello Stato, poi lascino il nostro Paese e abbandonino i lavoratori.

Infine, per quanto riguarda il capitolo pensioni, la #quota100 e la #quota41sono nel contratto di Governo: solo anticipando ai lavoratori l’età per andare in pensione si potrà favorire il ricambio generazionale, permettendo così all’#Italia di ripartire.

L’articolo DECRETODIGNITÀ: I PUNTI SALIENTI PER FAR RIPARTIRE L’ECONOMIA ED IL MONDO DEL LAVORO sembra essere il primo su Tiziana Ciprini.



FONTE : Tiziana Ciprini

Potrebbe interessarti anche: