BLOCKCHAIN: LA SOLUZIONE DIGITALE CHE CAMBIERÀ IL MERCATO DEL LAVORO

La tecnologia Blockchain può rappresentare la soluzione al problema della scarsa interconnessione delle banche dati e della mancata attuazione di un sistema informativo unitario tra i diversi soggetti che compongono la rete nazionale delle politiche del lavoro, ovvero #Anpal, ministero del #Lavoro#Inps#Inail#Inapp, Regioni e Province autonome, Centri per l’impiego e #Miur.

Proprio per monitorare, studiare e sostenere le possibili applicazioni della blockchain nel campo dell’economia e del mercato del lavoro, è stato costituito al #Cnel, in cooperazione con l’Università Roma Tre, l’Osservatorio italiano della Blockchain.

Come funziona la cosiddetta “catena di blocchi”? Essa consente di costruire e aggiornare il fascicolo elettronico del lavoratore, facendovi confluire i dati del singolo individuo in possesso dei diversi soggetti della rete nazionale e tracciando i percorsi educativi e formativi, i periodi lavorativi, gli ammortizzatori sociali fruiti, i contributi, ecc.

Inoltre, il coordinamento sistematico dei dati avverrebbe senza necessità di creare nuove banche dati, preservando così l’autonoma generazione e gestione delle rispettive fonti informative da parte dei diversi soggetti che concorrono alla rete: sarà, poi, la concatenazione dei blocchi a restituire la traccia della storia individuale nel mercato del lavoro.

Certamente, sarà necessario gestire con piena consapevolezza sia i cambiamenti dei processi tradizionali di lavoro, sia di comportamento di istituzioni, organizzazioni e persone. Ma sono enormi i benefici che potrebbero derivarne per il buon funzionamento del mercato del lavoro italiano.

L’articolo BLOCKCHAIN: LA SOLUZIONE DIGITALE CHE CAMBIERÀ IL MERCATO DEL LAVORO sembra essere il primo su Tiziana Ciprini.



FONTE : Tiziana Ciprini