a proposito di Vaccini

Il Comitato Libertà Vaccinale di Ivrea

 CLVI comitatolibertavaccinaleivrea@onetimepad.it

è presente da un anno sul territorio e facendosi portavoce di alcune centinaia di persone ha sottoposto ai candidati sindaci i seguenti quesiti:

1) Cosa ne pensa del decreto Lorenzin?
2) Qualora un dirigente scolastico richiedesse un suo intervento per attuare un’ espulsione, come si comporterebbe?
3) È favorevole alla libera scelta vaccinale?

Di seguito le risposte del candidato sindaco del Movimento 5 Stelle di Ivrea Massimo Fresc

  1. Lo strumento del decreto non è stato appropriato, non ci sono emergenze che lo giustificano.
    Sarebbe stato opportuno un ampio dibattito nel paese ed un altrettanto ampio dibattito in Parlamento. Considerata l’importanza delle questioni relative alla salute ed alla libertà delle persone di decidere come tutelare la propria salute all’ interno di una Comunità, è mancato il confronto e la partecipazione necessari. Una possibilità di crescita culturale e civile si è trasformata in uno scontro confuso ed emotivo. Il diritto allo studio ed all’integrazione sociale sono valori centrali di una Comunità.
    Il percorso sbagliato e frettoloso intrapreso dal ministro ha creato il paradosso che alcuni bambini sono stati esclusi ed emarginati dai loro compagni, questa è una grande responsabilità, la situazione poteva essere evitata.
  2. Il Sindaco, coinvolgendo il Consiglio Comunale e rispettando la legge, dovrebbe trovare gli spazi d’azione per evitare le espulsioni e nel contempo garantire che alunni a rischio, perché immunodepressi o sensibili, possano evitare di essere esposti.
    Detto questo, vi sarebbero le condizioni per approvare le affermazioni di Chiara Appendino che si è manifestata contraria all’uso dei vigili per allontanare gli alunni.
  3. Sono favorevole alla libera scelta vaccinale, ma in una Comunità devono convivere diritti diversi; tra questi il diritto alla salute di soggetti deboli. In casi di pandemie molto pericolose o mortali, la libertà di scelta vaccinale deve essere limitata, ma sarebbero i genitori stessi a comprenderne l’esigenza.



FONTE : Ivrea 5 Stelle

Potrebbe interessarti anche: