Una soluzione per i ragazzi esclusi dal Liceo sportivo del Gramsci

Barbara Azzarà (città Metropolitana) e Massimo Fresc (candidato Sindaco M5S) con i
genitori del Gramsci: una soluzione attenta ai temi sportivi
Mercoledì 7 marzo un gruppo di genitori i cui figli il prossimo anno volevano iscriversi al
liceo sportivo presso l’istituto di istruzione superiore A. Gramsci di Ivrea, hanno incontrato a
Torino la consigliera Barbara Azzarà della Città Metropolitana delegata alla istruzione e
formazione professionale, accompagnata da dirigenti dell’ area istruzione e tecnica.
L’incontro è stato favorito dall’interessamento del candidato sindaco per il M5S di Ivrea
Massimo Fresc presente alla riunione. Durante il colloquio Azzarà ha comunicato che la Città
Metropolitana ha identificato, presso il Gramsci, gli spazi che verranno adeguati per
accogliere una nuova sezione di “scienze applicate”, evitando così spostamenti fuori città per
chi, nonostante l’impossibilità di frequentare altre il liceo sportivo, intenda iscriversi
all’istituto. Il candidato Sindaco Fresc ha dichiarato che sarebbe opportuno soddisfare le
richieste delle famiglie, cercando di dare alla nuova sezione di “scienze applicate” una
“curvatura” sportiva che permetta di agevolare gli impegni agonistici degli alunni. E questo
a maggior ragione in un ambito, quello dello sport, che vede Ivrea protagonista a livello
regionale ma anche nazionale.



FONTE : Ivrea 5 Stelle