Un Parco del Sorriso per Iolanda

iolandanannipsorr.jpg

di Isabella Nanni

Un ‘Parco del sorriso’ con 200 alberi per ricordare Iolanda. Durante l’ultimo saluto alla mia cara e insostituibile sorella Iolanda, il parroco ne ricordò i tratti di persona sempre con il sorriso sulle labbra. Da lì in quel momento venne la fantastica idea di creare un ‘bosco del sorriso’ per ricordare mia sorella.

L’immagine di tanti alberi, che nascono, crescono, e purtroppo muoiono, ma che con la loro vita donano altra vita, che con i loro fusti forti e flessibili diventano un punto di riferimento per la zona, che con le loro foglie infinite creano riparo, ombra, ossigeno e vita per gli altri, che con i loro rami recettivi accolgono ed aiutano ogni essere vivente senza mai tirarsi indietro, trasmettendo emozioni e valori saldi, e con le loro radici salde, ampie e forti compattano e unificano il terreno della base, evitando disastri e abusi umani.

Un bosco di alberi che oltre a ricordare Iolanda la rispecchiasse nell’animo sincero e coraggioso, forte e flessibile, capace di continuare a vivere, nonostante tutto.

Di fronte a questa idea mi si è aperto il cuore a un nuovo sentimento di speranza e di fiducia nel prossimo. Ho immaginato Iolanda soddisfatta e gratificata da un’iniziativa che potesse far star meglio anche i pavesi e i loro bambini.

Un’iniziativa che potesse anche creare un punto di incontro per la cittadinanza, ho immaginato un parco pieno di gente, di panchine, con giochi per bambini e un percorso ginnico per coltivare anche la salute del proprio corpo, oltre che quella della propria anima.

Un parco per ricordare che Iolanda non era una guerriera solitaria, ma una cittadina che dedicava tutto il suo tempo affinché gli altri potessero stare meglio, che la società potesse migliorare, perché la politica potesse di nuovo fungere al suo scopo e appartenere ai suoi cittadini. Il sogno è diventato realtà. La proposta che ho avanzato insieme agli amici del Movimento 5 Stelle Pavia è stato accolto dall’amministrazione comunale.

Ringrazio tutti coloro che hanno aiutato a realizzare questa bellissima idea e invito tutti domenica 18 novembre a partecipare a Pavia alle 10 in via Alzaia. Insieme, senza bandiere perché gli alberi come l’aria sono di tutti, armati di palette o vanghe, pianteremo duecento alberi. Sarà il modo più bello per ricordare la guerriera Iolanda ed il suo sogno. Saranno 200 #alberiperilfuturo per far nascere il ‘Parco del sorriso’.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it



FONTE : Il Blog delle stelle

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi