Su Pizzarotti e Nogarin
Su Pizzarotti e Nogarin

Su Pizzarotti e Nogarin

In Italia c’è un’emergenza corruzione che si chiama Partito Delinquenziale (per qualcuno ancora PD): fra rapporti con la camorra in Campania, un sindaco in carcere perché avrebbe truccato un appalto per poi cancellare le prove e gente seduta al Parlamento europeo condannata per evasione (da 3 milioni di euro ) che si tiene stretta la poltrona e fa sfigurare l’Italia.
Dall’altra parte, il sindaco di Parma è indagato per aver nominato il direttore del teatro Regio, cosa che è nelle sue prerogative e il sindaco di Livorno per aver salvato la municipalizzata e i risparmi dei cittadini.
La magistratura sta verificando se entrambi hanno seguito correttamente la procedura e, se così non fosse, prenderemo noi, prima della giustizia, la decisione di tornare al voto in quei comuni.
Come sempre, se dovesse emergere una condotta contraria alla legge e ai principi del MoVimento 5 Stelle chiederemo un passo indietro. Come in tutti gli altri casi
Mi vien da ridere poi a sentire le dichiarazioni della Lega Nord, chi ha trafficato in diamanti e comprato mutande verdi coi soldi dei cittadini dovrebbe avere la dignità di stare zitto.



FONTE : Manlio Di Stefano | Un cittadino in Parlamento