Streetfood Village UN’OCCASIONE MANCATA
Streetfood Village UN’OCCASIONE MANCATA

Streetfood Village UN’OCCASIONE MANCATA

Si è conclusa , con successo di pubblico , la “Streetfood Village” dove, per tre giorni ,migliaia di folignati e non hanno potuto degustare i cibi di strada . L’amministrazione e l’assessore Angeli hanno perso una grande opportunità di migliorare l’evento , anche dal punto di vista ambientale , visti i comunicati trionfalistici sui risultati della raccolta differenziata del nostro comune .

Il comune non ha tenuto conto nella gestione : della legge regionale n 2 del gennaio 2015 che pone a capo del comune vedi art 7 al punto f ) disciplina la raccolta differenziata ai sensi della normativa vigente e prevede l’utilizzo di stoviglie, posate e bicchieri riutilizzabili in confezioni monouso o, in alternativa, realizzate in materiali biodegradabili e compostabili a norma UNI EN 13432 del 2002.

Non abbiamo visto quelle che sono le buone pratiche di un comune virtuoso sul fronte dei rifiuti , le due piazze e le vie limitrofe sono state tappezzate da contenitori giganti per la raccolta indifferenziata , quando bastava mettere le cinque tipologie merceologiche del rifiuto : indifferenziata, organico , carta , vetro e plastica .

Quello che ancora non vediamo in questa amministrazione è la consapevolezza che una sensibilizzazione ambientale passa con il coinvolgimento della cittadinanza che vi partecipa , perché il successo dipende dalla collaborazione dei fruitori .L’informazione e la sensibilizzazione è il motore del cambiamento culturale , questa è la strada da seguire per trasformare , non solo gli eventi , ma soprattutto gli stili di vita quotidiani .

Ci sembra di capire vedendo sacchi solo neri che gli organizzatori dell’evento non hanno spiegato ai gestori di differenziare tutti gli scarti prodotti da loro e dai clienti serviti – non gli è stato detto di ridurre la produzione dei rifiuti e delle confezioni, di utilizzare stoviglie , posate e bicchieri riutilizzabili o in materiale biodegradabile.

Consigliamo all’assessore, per il prossimo evento ,di prevedere mini oasi ecologiche presidiate da informatori ecologici i quali daranno indicazione, ai fruitori, del contenitore giusto per i loro rifiuti , sarebbe un buon segnale alla cittadinanza ed eviterebbe bidoni stracolmi di tutto e di più .

Ps : i bidoni tris al parco dei canapè come in tanti altri luoghi sarebbe un buon segnale.

Gruppo Consiliare M5S Foligno

Meetup M5S Foligno

Differenziare2

Differenziare1

Articoli correlati:



FONTE : Foligno 5 Stelle