SOPPRESSIONE INTERCITY, GIU LE MANI DAL SERVIZIO UNIVERSALE
SOPPRESSIONE INTERCITY, GIU LE MANI DAL SERVIZIO UNIVERSALE

SOPPRESSIONE INTERCITY, GIU LE MANI DAL SERVIZIO UNIVERSALE

intercity-taglioE’ inaccettabile la decisione unilaterale presa da Trenitalia di sopprimere la coppia degli Intercity Mestre-Trieste e Trieste-Mestre dal prossimo 16 gennaio: i cittadini saranno costretti a viaggiare con bus “sostitutivi” che allungheranno notevolmente la durata del viaggio, con tempi inaccettabili per quei pendolari in partenza ogni mattina dalle stazioni di Latisana e San Giorgio di Nogaro, che arriverebbero circa un’ora e un quarto dopo rispetto al treno!

La cancellazione dei treni, motivata da ragioni prettamente economiche a vantaggio dei conti dell’azienda, comporterà infatti un grave disagio soprattutto a lavoratori e studenti, che utilizzano quotidianamente questi collegamenti per raggiungere Trieste e che saranno costretti ad anticipare la sveglia di almeno 30 minuti o a prendere un mezzo proprio.

L‘allarme era stato lanciato già lo scorso ottobre dai nostri consiglieri regionali friulani con una interrogazione, ma nè il Governo, nè il “Ministro Ombra dei trasporti“- Presidente Serracchiani hanno mosso un dito.

Gli intercity rientrano nel cd. “servizio universale” e non è ammissibile sottrarre servizi essenziali ai cittadini andando addirittura a sostituire i treni a lunga percorrenza con mezzi meno efficienti e più inquinanti, con aumento del traffico su strada!

Gli IC vengono infatti spesso utilizzati come alternativa alla più costosa alta velocità ma anche come servizio interregionale da tanti pendolari delle città che non sono servite da Frecce e Italo. Agli inizi di gennaio il M5S aveva già lanciato l’allarme in Consiglio regionale sul rischio della cancellazione dei treni, ma il nostro appello è rimasto inascoltato.

Solo adesso che quanto denunciato dal M5S sta diventando realtà, anche la Regione protesta per esser stata messa di fronte al fatto compiuto da parte di Trenitalia, senza un preavviso ufficiale e lasciando i cittadini senza una reale alternativa.

Il taglio dei due Intercity rientra tra le misure previste nel nuovo Contratto di programma 2016-2021 tra RFI e il Ministero dei Trasporti, in discussione alla Camera nelle prossime settimane, e a rischio ci sono altre 13 corse di treni da Nord al Sud del Paese: in qualità di capogruppo del M5S in Commissione Trasporti chiederò che venga mantenuto il servizio assicurato dagli Intercity, senza toccare un servizio che resta essenziale per i cittadini, e che si trovi quanto prima una soluzione che non sia dettata esclusivamente da conti economici, anche attraverso la convocazione di un tavolo di concertazione  tra Ministero, vertici nazionali di Trenitalia e le Regioni Veneto e Friuli.

Share Button



Tutti i diritti sono degli autori indicati alla fonte: ariannaspessotto#M5S : http://www.ariannaspessotto.it/soppressione-intercity-giu-le-mani-dal-servizio-universale/

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.