Rischio amianto a Villa San Giovanni: l’Asp di Reggio controlli
Rischio amianto a Villa San Giovanni: l’Asp di Reggio controlli

Rischio amianto a Villa San Giovanni: l’Asp di Reggio controlli

È necessario che l’Azienda sanitaria intervenga quanto prima per verificare se nell’impianto ferroviario di Bolano a Villa San Giovanni (Reggio Calabria) vi siano vagoni abbandonati e, soprattutto, con parti di amianto.

di Dalila NESCI

Proprio per questo motivo ho inviato una lettera all’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria e, per conoscenza, al nuovo governatore della Regione Mario Oliverio. La questione destagrande preoccupazione, dato che l’impianto ferroviario è stato dismesso senza alcuna bonifica. Basta un semplice sopralluogo per capire che l’impianto è ora un deposito a cielo aperto di vagoni obsoleti, i quali potrebbero nuocere alla salute pubblica, ove si riscontrasse presenza di amianto libero.

Non possiamo dimenticare, peraltro, che Villa San Giovanni già compare in un rapporto dell’Istituto superiore di sanità sulla mortalità per tumore maligno della pleura nei comuni italiani, con riferimento agli insediamenti dell’industria navalmeccanica e alle attività portuali.

Sulla questione è intervenuta anche la collega reggina M5s Federica Dieni che ha precisato come il Movimento sia pronto “a qualsiasi azione parlamentare utile se non dovessero intervenire prontamente le istituzioni locali.

La popolazione, infatti, necessita di risposte chiare e precise. Ecco perché è doveroso che gli organi di competenza verifichino l’eventuale presenza di elementi di amianto sui vagoni affinché, all’occorrenza, si provveda a tutelare la salute pubblica.