Respinta proposta M5S per migliorare Pronto Soccorso del NOA
Respinta proposta M5S per migliorare Pronto Soccorso del NOA

Respinta proposta M5S per migliorare Pronto Soccorso del NOA



Migliorare il Pronto soccorso del NOA non è una priorità per il Sindaco e per la maggioranza che governano la città” queste le dichiarazioni del capogruppo del M5S Riccardo Ricciardi dopo il Consiglio Comunale del 24 Maggio.
La proposta del M5S, giacente dal settembre dell’anno scorso, è quella di aprire un Punto di Primo Intervento integrato con un presidio ambulatoriale di terzo livello H24 a Carrara per alleggerire il Pronto soccorso del NOA; soluzione molto semplice e il beneficio per i cittadini massesi è evidente: il Pronto Soccorso del NOA deve accogliere utenti di Massa, Carrara e Montignoso, se almeno i carraresi avessero la possibilità di avere nella loro città un punto di Primo Soccorso si alleggerirebbe molto il carico sul NOA e i tempi di attesa diminuirebbero sensibilmente, rispondendo immediatamente ad una urgente e reale esigenza del territorio.

Il Consiglio comunale e l’Amministrazione però preferiscono fare discorsi sulla sanità, puntando su un documento unitario di visione generale, che non serve a niente perché i soldi per portare a termine la loro riforma della sanità territoriale non ci sono. “Diciamolo chiaramente il progetto generale della sanità realizzato dal PD è costoso e fallimentare e questi non sanno come porvi rimedio senza denunciare l’incapacità del loro stesso partito”. Noi chiediamo provvedimenti concreti e puntuali per migliorare effettivamente il servizio.

“Siamo rimasti allibiti” continua Ricciardi “dall’incompetenza dimostrata con le obiezioni sollevate. Il consigliere Alberti se n’è andato perché avrebbe voluto discutere quel documento riassuntivo, unitario che però attendiamo da quasi un anno; la consigliera Santi, capogruppo PD, ha dichiarato che i tempi di attesa del Pronto Soccorso del NOA sono i migliori della Toscana, per cui non dobbiamo lamentarci, ma la invitiamo a recarsi al P.S. in estate, magari nell’anonimato; il Presidente Ceccotti, per MDP Articolo Uno, ha detto che non approvano la nostra richiesta, perché con la stessa logica avremmo dovuto aprire i Pronto Soccorso anche a Fivizzano e Pontremoli: lo informiamo però che là esistono già; il Sindaco ha chiuso dimostrando che avrebbe fatto meglio a studiare a fondo il complesso progetto di riforma per dare risposta ai suoi cittadini e forse partecipare meno alle sedute di “vendita” da parte di Asl”.

Ricciardi conclude: “Rispondiamo a queste obiezioni invitando la consigliera Santi e tutto il PD, il Sindaco e Alberti, uniti forse per un riavvicinamento pre elettorale, a pensare agli interessi della città e non a giustificare questo modello di Sanità, completamente fallito, del loro partito nascondendosi dietro fantomatici documenti che serviranno solo a creare alibi alla De Lauretis: il Pronto Soccorso è in questo momento la criticità più rilevante, se si vuole l’unità del Consiglio si chieda tutti insieme questa semplice cosa. Devono rispondere con un sì o con un no, non possono nascondersi ancora dietro a mille chiacchiere.”





FONTE : Massa5Stelle

LINK: https://massa5stelle.wordpress.com/2017/05/25/respinta-proposta-m5s-per-migliorare-pronto-soccorso-del-noa/

Tutti i diritti sono degli autori indicati alla fonte

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *