Resoconto Consiglio Comunale 18 Aprile 2017: Il teatro Sociale di nome e di fatto, per merito di M5S.
Resoconto Consiglio Comunale 18 Aprile 2017: Il teatro Sociale di nome e di fatto, per merito di M5S.

Resoconto Consiglio Comunale 18 Aprile 2017: Il teatro Sociale di nome e di fatto, per merito di M5S.

Nel Consiglio Comunale del 18 aprile si sono votati due importanti provvedimenti che commentiamo di seguito.

Come di consueto troverete la registrazione delle due serate a questo link.

Approvazione tariffe per la concessione a terzi dell’utilizzo del Teatro Sociale e della Sala Caramba (qui la delibera).

La scorsa settimana il gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle di Pinerolo ha dimezzato le tariffe di utilizzo del Teatro Sociale: dal 1 maggio sarà possibile affittare il prestigioso palco cittadino a 800 euro + iva, chiavi in mano, al posto dei 1600 euro + iva della tariffa precedente, che fra l’altro non comprendeva il costo della vigilanza antincendio.

Può sembrare una notizia da poco conto, in realtà è un passo importante per due ragioni. Anzitutto perché d’ora in poi il Teatro sarà più accessibile a tutti i cittadini e a tutte le associazioni, che fino ad ora si erano tenute alla larga dalla sala per via dei costi oggettivamente inarrivabili per loro. In secondo luogo perché con questa nuova tariffa unica e agevolata si va verso una gestione più trasparente della struttura. Spieghiamo perché.

Nell’aprile del 2009 il Consiglio Comunale di Pinerolo deliberò la prima tariffa di utilizzo del Teatro, da poco riaperto dopo i decenni di abbandono e chiusura. La delibera prevedeva un costo di 1600 euro + iva per l’utilizzo giornaliero, ai quali andava aggiunto il costo del servizio di vigilanza antincendio. Una tariffa che era stata pensata per un utilizzo da parte di grandi compagnie che avessero voluto calcare il palco del Sociale e portare i loro spettacoli sulla piazza pinerolese.

Nel corso del tempo, però, si è reso evidente che tali previsioni non erano realistiche e che d’altro canto la tariffa era troppo alta per supplire con un utilizzo più “locale”, da parte cioè di associazioni cittadine. Il risultato è che per anni le giunte comunali hanno più volte dovuto inventarsi giustificazioni di vario genere per concedere a titolo gratuito la sala, violando di fatto la delibera del Consiglio Comunale e soprattutto senza adottare un criterio chiaro che definisse chi doveva pagare e chi, invece, poteva contare su non meglio precisati privilegi.

La giunta del MoVimento 5 stelle ha voluto quindi fissare un criterio nuovo, chiaro e uniforme: pagare meno, pagare tutti. Ma ha voluto altresì inaugurare una politica di incentivo alle attività culturali: oltre a rendere più chiara e lineare la procedura per l’utilizzo della sala, la tariffa agevolata si configura infatti come un incentivo indiretto allo svolgimento di spettacoli e eventi all’interno del prestigioso palco del Sociale.

La proposta di deliberazione è passata a maggioranza, con i voti del MoVimento 5 Stelle.

Non pervenute le opposizioni.

Se il Teatro di Pinerolo è diventato ancora più “sociale”, sappiamo a chi dire grazie.

Mozione su bullisimi e cyberbullismi – giornata nazionale del 7 febbraio (qui la mozione)

La mozione del M5S, con l’integrazione di 2 emendamenti correttivi del PD,  è  stata approvata alla unanimità dal Consiglio Comunale di Pinerolo. Nell’intervento in aula il relatore Gian Mario Murra oltre a raccontare una esperienza vissuta a Pinerolo, che ha comportato non solo l’abbandono al corso di studi di una vittima di bullismo (e la decisione d lasciare la  città), si sono evidenziati i temi inerenti al bullismo , come una “vera e propria patologia sociale” in particolare se connessa all’utilizzo di strumentazioni digitali che diffondono capillarmente gli episodi di prevaricazione.

Occorre lavorare sulle cause, con una prevenzione trattata in modo professionale rivolta a genitori e figli, oltre gli educatori, in quanto il bullismo è un effetto di cause su cui intervenire. Questa mozione va in quella direzione. Primo Levi scriveva  in La tregua che “in ogni gruppo umano esiste una vittima predestinata”, cerchiamo di imparare dagli errori compiuti in passato.

TeatroSociale1



FONTE : – Movimento 5 Stelle Pinerolo (TO)

LINK: http://www.pinerolo5stelle.it/resoconto-consiglio-comunale-18-aprile-2017-il-teatro-sociale-di-nome-e-di-fatto-per-merito-di-m5s/

Tutti i diritti sono degli autori indicati alla fonte

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *