PERCHÉ È GIUSTO IL MIO VOTO AL MOVIMENTO CINQUE STELLE
PERCHÉ È GIUSTO IL MIO VOTO AL MOVIMENTO CINQUE STELLE

PERCHÉ È GIUSTO IL MIO VOTO AL MOVIMENTO CINQUE STELLE

Cosa potrei volere, se non vivere in pace, con un reddito decente, con gioia della vita, con i servizi funzionanti, con tasse congrue, con la sicurezza di non essere sparato per strada, e non dai terroristi, stuprato, minacciato dalla camorra, dalla mafia, dai telegiornali di parte e dai giornali dei pregiudicati! Con la certezza sui prezzi delle cose e sulla qualità delle stesse, e con le tasche orgogliose di lavoro.
Io mi sforzo di capire i politici del governo che si imbellettano attraverso le bugie, capisco che il loro mestiere è quello, anche un ladro ti direbbe che non ha rubato, ma che il tuo portafoglio, gli è caduto in tasca da solo, che l’hai voluto tu, distratto dai tuoi problemi.
Io voto Movimento Cinque Stelle, non perché sia innamorato della Lezzi, di Virginia Raggi, della Taverna, o perché scopro passioni taciute, e amo perdutamente Beppe Grillo e Di Battista, e scrivo frasi d’amore clandestine sulle loro pagine.
Io voto Movimento Cinque Stelle, perché sono coerenti, perché cacciano i disonesti, perché non rubano, perché hanno un programma certo, senza deroghe, perché parlano di temi utili, e sanno distinguere bene il nero dal rosso, e non amano il bianco sporco, tutti i colori sono innocenti, uccisi dal passato, e usati per spalmare un marrone strano, bastardo, infettato da miscugli improbabili, che hanno dominato i giorni e gli anni bui.
Io voto Movimento Cinque Stelle, perché sono onesti, e restituiscono parte dei loro stipendi, e sanno di ritornare cittadini tra i cittadini, sanno che c’è un tempo per governare e un tempo per cogliere i frutti delle stelle, sanno che tutti siamo utili ma nessuno è indispensabile, e un leader, è solo un uomo che realizza un programma di un popolo intero, che un popolo intero è un leader.
Io voto Movimento Cinque Stelle, perché voglio bene al mio Paese, perché sono cittadino cosciente, perché sono orgoglioso delle mie radici artistiche, culturali, scientifiche, umanistiche, e amo la natura e la difendo come posso.
Io voto Movimento cinque stelle, perché gli altri partiti non hanno nulla di ciò che io mi aspetto, e Veltroni, Occhetto, Bertinotti, Vendola, Migliore, Bersani, Boldrini, la CGIL, hanno tradito Gramsci, per un foulard cachemire, e per una poltrona e un vitalizio, i famosi rossi, che accusano i neri, e tutto diventa grigio, o quel marrone di sempre, che tanto ama Napolitano, Berlusconi e Renzi, e che la Merkel auspica per paura delle stelle.
Io voto Movimento Cinque Stelle, perché sono daltonico in politica, e so distinguere solo l’odore marcio, dal profumo di fresco, e ricordare chi mi ha portato nella miseria, nell’incertezza e nella rabbia.
Io voto Movimento Cinque Stelle, perché il reddito sostituisca la parola lavoro, parola vuota che assume in casi diversi, un suono diverso, e offende chi non lo trova, come la parola occupato o disoccupato, che cazzo significa!
Io voto Movimento Cinque Stelle, perché non tradisce Casaleggio e Beppe Grillo, e perché l’orizzonte è orizzontale, e mai verticale, perché conosco il passato e vivo il presente, e voglio la gioia del futuro.

 

Bruno Fusco