PENSIONI: RIATTIVIAMO L’OPZIONE DONNA

Di Tiziana Ciprini:

La questione della previdenza femminile era tra i temi urgenti da affrontare per l’assurda condanna decretata nei confronti delle donne dalla riforma #Fornero e per il successivo immobilismo negli ultimi anni del Governo uscente.

Per queste ragioni il Governo intende riattivare #OpzioneDonna, al fine di anticipare il pensionamento delle donne che, altrimenti per legge, dovrebbero arrivare a 67 anni con oltre 40 anni di contributi.
Opzione donna prevede, invece, che le lavoratrici possano andare in pensione a 57 anni e 7 mesi (lavoratrici dipendenti) o 58 anni e 7 mesi (lavoratrici autonome) con almeno 35 anni di contributi.

 

L’articolo PENSIONI: RIATTIVIAMO L’OPZIONE DONNA sembra essere il primo su Tiziana Ciprini.



FONTE : Tiziana Ciprini