PATTO PER LA PUGLIA, RENZI ED EMILIANO TRASFORMINO I PROCLAMI IN OPERE CONCRETE
PATTO PER LA PUGLIA, RENZI ED EMILIANO TRASFORMINO I PROCLAMI IN OPERE CONCRETE

PATTO PER LA PUGLIA, RENZI ED EMILIANO TRASFORMINO I PROCLAMI IN OPERE CONCRETE

Il chiasso delle fanfare per “l’intesa” raggiunta tra Renzi ed Emiliano corrisponderà a interventi realmente di impatto? Le poche infrastrutture previste e le misure a più ampio spettro non fanno ben sperare. Mi chiedo se il “Patto Puglia-Governo” sarà un’intesa con ricadute concrete o se finirà per essere l’ennesimo show del presidente del Consiglio che lascerà insoluti gli interrogativi centrali su stanziamenti, attuatori (Invitalia sarà il soggetto su cui effettuare il consueto scaricabarile?) e cornice istituzionale?

Il fatto che a fare da sfondo all’”accordo” con Emiliano sia l’altisonante quanto astratto “Masterplan per il Mezzogiorno” non conforta affatto e voglio ricordare come nell’ambito dello stesso le risorse per il Sud previste dal Fondo Sviluppo e Coesione siano precipitate da 31,4 a 12,9 miliardi di euro, con la Puglia “cenerentola” che beneficerebbe di appena 2 miliardi.

Il capitolo trasporti è emblematico dello stato dell’arte. A proposito di trasporti del Grande Salento, da una Sud Est a brandelli, con disagi quotidiani inenarrabili per l’utenza, a una “metropolitana di superficie” Martina Franca-Gagliano del Capo che sarebbe garantita da indefinite risorse parte del Patto: solo questa voce fa emergere un tratto di esibizionismo istituzionale di cui i pugliesi farebbero volentieri a meno. Anche perché lascia interdetti l’indeterminatezza delle risposte fornite da componenti della Giunta regionale che ad oggi non conoscono l’entità delle risorse a sostegno dell’infrastruttura che condurrebbe dal Tarantino al Capo di Leuca. Inoltre parlare di “metropolitana di superficie” è affermare qualcosa di nebuloso se non si definiscono fondi, elettrificazione, coinvolgimento di tutte le parti, integrazione dell’aeroporto di Brindisi per dare vita a un’articolazione trasportistica di sistema.

Renzi e De Vincenti parlino una lingua di verità: i pugliesi hanno necessità di chiarezza e di vedere cantierizzate opere e interventi che non possono restare sulle slide delle regioni firmatarie di questi presunti “patti”



FONTE : MOVIMENTO 5 STELLE Puglia