Matera 2019: finalmente il governo ammette i ritardi

Tutti i rappresentanti dello scorso Governo, arrivati a Matera, dicevano che il progetto #matera2019 era in tempo e il cronoprogramma rispettato. Ultimo a dirlo proprio l’ex Ministro De Vincenti che disse ad aprile 2018 “cronoprogramma confermato”.
Invece a questo giro si sono evidenziati i ritardi, le carenze di progettazione ed anche alcuni progetti sono stati messi in dubbio (es. soldi bloccati per il teatro e parcheggi).
Barbara Lezzi bene ha fatto nel promuovere una sede di Invitalia a Matera, ad annunciare sua presenza mensile nella città dei Sassi e a segnalare come l’investimento nelle FAL non abbia risolto i problemi infrastrutturali.
Se fossimo stati solo un anno prima al governo, avremmo affrontato il progetto #matera2019 in modo totalmente diverso, ma a 5 mesi dalla partenza, occorre salvare il salvabile e soprattutto controllare.Ho già chiesto che ci sia maggiore trasparenza e chiarezza nell’avanzamento dei progetti.

 

L’articolo Matera 2019: finalmente il governo ammette i ritardi proviene da Mirella Liuzzi | Cittadina Portavoce.



FONTE : Mirella Liuzzi | Cittadina Portavoce