Massimo Seri bifronte
Massimo Seri bifronte

Massimo Seri bifronte


tombacciaE cosi anche i residenti di TOMBACCIA come prima di loro quelli di via VIII strada a Bellocchi (questione PROFILGLASS) e tutti i cittadini fanesi insieme (questione OSPEDALE) avranno modo di imbattersi direttamente nella doppiezza del nostro Sindaco, un vero e proprio Giano bifronte che, mentre con una faccia guarda i suoi cittadini più deboli illudendoli di volere il loro bene, con l’altra guarda i “prepotenti” più forti finendo sempre per tutelare i loro interessi.
Succede infatti che A TOMBACCIA in questi giorni sono partite le operazioni di esproprio per la realizzazione delle opere compensative per la realizzazione della terza corsia autostradale.

Il nuovo tracciato stradale divide la comunità costituita dall’attuale insediamento abitativo in due parti nettamente separate ed è enormemente impattante per le abitazioni e le proprietà direttamente interessate dall’opera. Di fatto alcune abitazioni restano racchiuse in un ritaglio triangolare completamente isolato, confinate tra l’autostrada, l’orcianese ed il nuovo asse di collegamento.
In pratica un vero e proprio recinto confinato dalle alte barriere antirumore che dovranno per forza di cose essere installate lungo tutto il perimetro.
I residenti, che già da qualche tempo cercavano di far capire al sindaco che l’opera calata dall’alto sull’insediamento locale avrebbe smembrato e irrimediabilmente compromesso l’insediamento di Tombaccia, sono stati finalmente ricevuti da Seri e da questi rassicurati circa il suo impegno. Salvo poi puntualizzare che ormai nulla più si poteva fare e che l’ingombrante e devastante opera se la tenevano e se la digerivano. Insomma copione vecchio e solito disco incagliato: “ sono con voi… farò di tutto… sono il vostro sindaco… MA SAPPIATE CHE TUTTO RESTA COME È”.

Per chiarire le responsabilità e trovare eventuali reali soluzioni, abbiamo depositato un’interrogazione al fine di sapere chi ha progettato tale scempio e se è possibile operare una variante non sostanziale al fine di modificare il percorso e rendere vivibile la zona di Tombaccia.

Infine vogliamo puntualizzare che l’annullamento del valore degli immobili confinati in un catino recintato da barriere metalliche, che con ogni eventualità sarà anche soggetto a dissesti idrogeologici, e l’impatto che queste opere avranno sulle abitazioni e sulla vita delle famiglie, non potranno essere indennizzati con nessuna quantità di denaro.
La “carcerazione” in cui di fatto vengono rinchiuse alcune famiglie non può essere in nessun modo monetizzata e queste hanno assoluto diritto di essere tutelati dai loro amministratori.

Lista Civica MOVIMENTO CINQUE STELLE FANO – movimento5stelle.it
Hadar Omiccioli, Marta Ruggeri, Roberta Ansuini





FONTE : Movimento 5 Stelle Fano