Lo scolaretto di Berlusconi: #RenzieImpara gli editti bulgari
Lo scolaretto di Berlusconi: #RenzieImpara gli editti bulgari

Lo scolaretto di Berlusconi: #RenzieImpara gli editti bulgari

renzieditti.jpg

Il Bomba ha ammesso in un’intervista al Messaggero di prendere consigli da Berlusconi come farebbe uno scolaretto con il suo mentore. Lezione: editti bulgari.
Il Corriere riporta:Renzi ha raccontato un piccolo aneddoto sull’avvicendamento nella conduzione della trasmissione di Ballarò: “Quando fu ufficiale la notizia che Giovanni Floris lasciava la Rai e che per Ballarò si pensava a Massimo Giannini, eravamo ancora ai tempi del Patto del Nazareno – ha raccontato il presidente del Consiglio in un’intervista al Messaggero – Berlusconi mi disse: “accetti un consiglio? Ho visto che gira il nome di Giannini per Ballarò. Non prenderlo! Lui ti detesta ne sono sicuro. Scegli un altro, Ballarò ti sarà utile”.
E infatti il bomba sta facendo scomparire tutti i giornalisti e conduttori non strettamente filopiddini, la RAI e i giornali allineati eseguono.
Giannini sta per essere silurato dalla RAI e a leggere tra le righe delle parole di Renzie si capisce il perchè.
La trasmissione di Nicola Porro “Virus” è stata chiusa “per ragioni non politichedicono da RAI2, quindi è stata chiusa proprio per quello (la linea editoriale non era strettamente filo governativa – piddina).
Belpietro è stato licenziato da LiberoQuotidiano dopo le inchieste del giornale su Banca Etruria e dopo che Luca Lotti, sottosegretario renziano, membro del giglio magico e responsabile dell’editoria, ha sbloccato i fondi e ratealizzato il debito per il giornale di proprietà del senatore forzista Angelucci.
Gli editti renziani sono peggio di quelli berlusconani, lui almeno ci metteva la faccia. Il Bomba non mette bocca sulla RAI, ma tutti quelli che lo infastidiscono scompaiono dalle tv e dai giornali. Desaparecidos. Lo scolaretto ha imparato dai consigli del maestro e l’ha superato. Chi sarà il prossimo?
Giannini, Porro, Belpietro: le porte del Blog per voi sono aperte. Se volete raccontarci la vostra versione dei fatti qui non verrete censurati!

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it



FONTE : Blog di Beppe Grillo