Le auto di Google Street View mapperanno l’inquinamento atmosferico nelle città di tutto il mondo

I sensori di qualità dell’aria stanno arrivando con una macchina di Google Street View. Il gigante tecnologico ha appena annunciato di voler introdurre i sensori di Aclima, una società di San Francisco, per testare la qualità dell’aria nelle città di tutto il mondo.

Aclima ha installato sensori di qualità dell’aria sui veicoli di Google per monitorare l’aria di Città del Messico, Houston e Sydney. I sensori rileveranno quantità di anidride carbonica, ossido di azoto, monossido di carbonio, ozono, particolato e biossido di azoto dovunque le auto vadano.

L’obiettivo è quello di tracciare una mappa in cui l’inquinamento sta diventando un problema e informare così gli utenti su quali aree delle città hanno la peggiore qualità dell’aria.

Alcuni mesi fa, Aclima ha installato alcuni sensori di qualità dell’aria a Londra per verificare se avrebbero funzionato o meno con i veicoli di Google. Tutto il duro lavoro della società ha dato i suoi frutti e ha portato direttamente alla partnership e all’espansione.

Da quando è nata la collaborazione tra Google e Aclima, quasi tre anni fa, le auto di Google hanno percorso circa 100.000 miglia in California. Finora, i sensori hanno generato più di un miliardo di dati, molti dei quali possono essere utilizzati per pianificare futuri progetti di sviluppo urbano. Ad esempio, gli sviluppatori possono utilizzare i dati per individuare i problemi di inquinamento esistenti e costruire quartieri a seconda dell’inquinamento dell’aria. Google prevede di installare i sensori su tutta la sua flotta entro la fine di questo autunno.

Il responsabile di Google Earth, Karin Bettman, ha dichiarato: “Queste misurazioni possono fornire alle città nuove intuizioni a livello di quartiere per accelerare gli sforzi nella loro transizione verso città più intelligenti e più sane”.



FONTE : Il Blog di Beppe Grillo