LAVORO: DECRETO DIGNITÀ IN AULA IL 24 LUGLIO

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il #DecretoDignità e il 24 luglio inizierà la discussione generale in Aula alla #Camera.

Con il Decreto Dignità, abbiamo pensato a tutte quelle persone cui la vecchia politica ha tolto l’entusiasmo di lavorare, di fare impresa, di progettare un futuro: avevamo promesso di fare una guerra al precariato, alla burocrazia, al gioco d’azzardo e alle delocalizzazioni e l’abbiamo fatto. Grazie al nostro provvedimento si disattiva il redditometro, mentre lo spesometro prevede adesso un solo adempimento all’anno e lo split payment non esiste più per i servizi resi dai professionisti alle pubbliche amministrazioni con ritenuta alla fonte.

Abbiamo limitato la possibilità di abusare dei contratti a tempo determinato portando la durata massima da 36 a 24 mesi, fissando l’obbligo di indicare la causale dopo i primi 12 mesi, e ridotto anche il numero di rinnovi che passano da 5 a 4.
Stop ai licenziamenti selvaggi.
Il Dl dignità prevede un aumento del 50% dell’indennizzo per i lavoratori ingiustamente licenziati, ovvero, dagli attuali 4 mensilità si passa ad un minimo di 6. Insomma, più tutele per i lavoratori senza penalizzare gli imprenditori onesti.

Il pacchetto anti-delocalizzazione prevede che le imprese italiane ed estere operanti in #Italia, e che abbiano beneficiato di un aiuto di Stato, decadano dal beneficio se delocalizzano in Paesi non appartenenti all`Unione europea entro cinque anni dalla data di conclusione dell’agevolazione. Prevista anche una sanzione da due a quattro volte l’importo dell’aiuto fruito, che non si applica a chi sposta l’attività all’interno dell’Unione europea.

Tra i punti salienti del provvedimento è previsto lo stop alla pubblicità e alle sponsorizzazioni del gioco d’azzardo su qualunque mezzo: stampa, televisione, radio, internet. Il decreto prevede, tra l’altro, sanzioni consistenti che non possono essere inferiori a 50 mila euro per ogni violazione commessa e del 5 per cento del valore della sponsorizzazione. I proventi derivanti da tali sanzioni amministrative, saranno destinati al fondo per il contrasto al gioco d’azzardo patologico.

Il Decreto Dignità rimette al centro le persone.

L’articolo LAVORO: DECRETO DIGNITÀ IN AULA IL 24 LUGLIO sembra essere il primo su Tiziana Ciprini.



FONTE : Tiziana Ciprini