L’accanimento mediatico verso Virginia Raggi è oltraggioso e alquanto vergognoso – di Rocco Polly

L'accanimento mediatico verso Virginia Raggi, sindaca di Roma è oltraggioso e alquanto vergognoso. Sarà perché Virginia è una donna onesta, sarà perché è del MoVimento 5 Stelle, sarà perché è una persona scomoda al malaffare che ancora tutt'ora non è stato debellato del tutto nella Roma Capitale.

L’accanimento mediatico verso Virginia Raggi, sindaca di Roma è oltraggioso e alquanto vergognoso. Sarà perché Virginia è una donna onesta, sarà perché è del MoVimento 5 Stelle, sarà perché è una persona scomoda al malaffare che ancora tutt’ora non è stato debellato del tutto nella Roma Capitale.
La Procura di Roma ha aperto un inchiesta ed eseguito 9 arresti per un ipotesi di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione.
Sono coinvolti Parnasi, il costruttore individuato per la costruzione del nuovo Stadio di Tor di Valle, il Consulente del Comune di Roma Lanzalone e gli esponenti locali di Regione Lazio di FI e PD Palozzi e Civita.
Dobbiamo sentirci in dovere di esprimere tutta la nostra solidarietà alla nostra cara Sindaca Virginia Raggi che nonostante l’impegno che la contraddistingue e il “cuore oltre l’ostacolo” che mette in ogni progetto per la Capitale, nonostante lo tsunami che ha portato in galera tutti i protagonisti di Mafia Capitale, ancora si trova a dover fare i conti con un sistema inquinato delle Amministrazioni locali di Roma e del Lazio che compromette e spesso vanifica tutti i suoi sforzi.
Che la Giustizia faccia il suo corso, le mele marce a Roma e nel Lazio devono essere eliminate dal circuito della Cosa Pubblica.
Ricordo, per i cialtroni che assumono lerciume colato dai 4 giornalisti che scribacchiano idiozie su dei sudici quotidiani, che il presidente di Acea, tale Luca Lanzalone, anch’esso arrestato non è affatto un esponente del MoVimento 5 Stelle.
Il solito giochino squallido per tentare di umiliare la Raggi non è più efficace; anzi, è proprio perché a Roma governa il M5S, se arrestano chi sbaglia. Con il PD e Forza Italia, gli stessi avrebbero fatto carriera. E’ una certezza matematica.
Nel solito caos informativo a senso unico contro il MoVimento 5 Stelle, ieri (ma proseguirà così senza soluzione di continuità, come da 5 anni e mezzo a questa parte) i media si sono scatenati per la vicenda Stadio della Roma, col solito fritto misto di verità, mezze verità, grandi falsità, omissioni per alcuni, ecc., ecc., ecc…insomma niente di nuovo.
E’ praticamente impossibile stare dietro a tutto e smentire o querelare per diffamazione tutto e tutti, e su questo giocano media e politici politicanti che ben conosciamo, perchè una bugia ripetuta all’infinito diventa poi nella testa della gente una verità, perché “l’ha detto la tv” e “c’è scritto sui giornali”, sono frasi che vanno ancora per la maggiore e sono molto in voga.
L’unica difesa, una volta scoperti i trucchi ed averli personalmente accertati, è ignorarli o leggere/guardare i media con un sano dubbio, a cui far seguire, se già non si è fatto prima, una verifica “alternativa” dei fatti…e il tutto apparirà magicamente diverso.
Sono numerosi i trucchetti e anche tra i più “innocui”, messi in campo dalla disinformazione Italica…
Tralasciando la mancanza di riferimenti ad altri personaggi ed ai partiti, come Pd e FI.
Solo per chi non conosce questo modo di fare, può essere una novità, ma non per chi si batte per la libertà di informazione.

Rocco Polly

VIDEO Luigi Di Maio Presenta I 20 Punti Del Programma Per La Qualità Della Vita Degli Italiani.