#LaBallaDelGiorno: la piazza vuota davanti al Parlamento
#LaBallaDelGiorno: la piazza vuota davanti al Parlamento

#LaBallaDelGiorno: la piazza vuota davanti al Parlamento

di MoVimento 5 Stelle

Oggi la balla del giorno è che in questi due giorni di emergenza democratica per l’approvazione della legge elettorale le piazza del MoVimento 5 Stelle erano vuote. Ah sì?
Ecco i fatti: martedì il MoVimento 5 Stelle ha lanciato un appello ai cittadini invitandoli a presidiare pacificamente piazza Montecitorio per protestare contro la nuova legge truffa, il Rosatellum bis, che i partiti si stavano votando alla Camera e su cui il governo aveva messo la fiducia tappando la bocca al Parlamento. In meno di 24 ore migliaia di persone hanno risposto al nostro appello e in due giorni hanno riempito la piazza fino a tarda sera.

I giornali, però, questa mattina – invece di denunciare la grave violazione avvenuta ieri in Aula alla Camera – hanno fatto articoli e titoli su una presunta piazza vuota. A smentire la balla del giorno, l’ennesima, ci sono le tantissime foto che in questi giorni sono comparse sulle bacheche dei portavoce MoVimento 5 Stelle, degli attivisti e delle tantissime persone arrivate a Roma anche da fuori. Sono foto che dimostrano che la piazza, e le vie accanto, erano piene. Basta vedere quelle scattate dall’alto. Ma sui giornali queste foto non le vedrete perché nessun grande quotidiano le ha pubblicate.

PD, Forza Italia, Lega, con la complicità del governo, hanno tappato la bocca al Parlamento, per approvare una legge elettorale con cui sperano di fermare il MoVimento 5 Stelle e il corso della storia. Non ci riusciranno, così come non potranno, nè loro nè i giornali con le loro bufale, silenziare i cittadini. Condividete e fate girare questo video che sbugiarda i giornali e racconta come sono andate davvero le cose.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it



Tutti i diritti sono degli autori indicati alla fonte: Blog di Beppe Grillo : http://www.ilblogdellestelle.it/laballadelgiorno_la_piazza_vuota_davanti_al_parlamento.html