La piovra che opprime l’Italia
La piovra che opprime l’Italia

La piovra che opprime l’Italia

Quando leggete nei sondaggi che il PD è in calo, quando sentite i suoi esponenti dire belle parole, quando vi distraggono con questioni di poca importanza reale ma tanta importanza mediatica, quando vi parlano di Livorno o Quarto, quando vi chiedono il voto…beh…ricordate sempre che il vero problema è la piovra del potere che hanno creato. Eccone i coinvolti:

‪#‎Trivellopoli‬
– Federica Guidi, ex Ministro del Governo PD, citata nell’inchiesta
– Maria Elena Boschi, Ministro per i Rapporti con il Parlamento, citata nell’inchiesta
– Graziano Delrio, Ministro Infrastrutture (Governo – Pd), citato nell’inchiesta
– Claudio De Vincenti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio (Pd), citato nell’inchiesta
– Marcello Pittella, Presidente della Regione Basilicata (Pd), citato nell’inchiesta
– Paolo Quinto, Capo della segreteria di Anna Finocchiaro, senatrice del Pd, citato nell’inchiesta
– Vito De Filippo, Sottosegretario alla Salute, indagato per induzione indebita
– Vincenzo Robortella, Consigliere regionale PD, indagato
– Rosaria Vicino, ex Sindaco del Comune di Corleto Perticara, agli arresti domiciliari
– Giambattista Genovese, ex Vice sindaco del Comune di Corleto Perticara, sottoposto a misura cautelare.

‪#‎GomorraPD‬
– Stefano Graziano, consigliere Regione Campania e Presidente PD Campania, indagato per concorso esterno in associazione mafiosa
– Biagio Di Muro, ex sindaco di Santa Maria Capua Vetere (eletto con l’appoggio del PD), arrestato per corruzione aggravata

‪#‎MafiaCapitale‬
– Pierpaolo Pedetti, consigliere comunale e presidente della commissione Patrimonio, arrestato con l’accusa di corruzione aggravata
– Mirko Coratti, ex presidente del consiglio comunale, arrestato
– Daniele Ozzimo, ex assessore alla Casa, arrestato
– Andrea Tassone, del Pd, ex presidente del X Municipio, ai domiciliari

Gli altri esponendi del PD sotto accusa (dal Fatto Quotidiano del 22 aprile 2015):

‪#‎Piemonte‬
– Daniele Valle, consigliere regionale, ha patteggiato sei mesi per lo scandalo firme false
– Rocco Fiorio, indagato nell’inchiesta sulle “giunte fantasma”
– Paola Bragantini, deputata PD, indagata per truffa aggravata
– Andrea Stara (compagno della Bragantini) indagato per peculato nell’ambito dei rimborsi regionali
– Giovanni Corgnati, consigliere regionale Piemonte, a processo per falso ideologico
– Davide Sandalo, ex presidente del Consiglio comunale di Casale Monferrato (Alessandria), sotto processo per concussione per induzione
– Maura Forte, sindaco di Vercelli, a processo per falso ideologico
– Giuseppe Grieco, ex vicesindaco Verbania, indagato per irregolarità alle elezioni
– Diego Brignoli, ex presidente del Consiglio comunale Verbania, indagato per irregolarità alle elezioni

‪#‎Lombardia‬
– Tiziano Butturini, ex sindaco di Trezzano sul Naviglio, arrestato per corruzione
– Filippo Penati, accusato di corruzione e concussione (prescritto)
– Luca Gaffuri, capogruppo in regione, rinviato a giudizio per l’inchiesta spese pazze
– Carlo Spreafico, consigliere regionale, condannato a 2 anni
– Angelo Costanzo, consigliere regionale, condannato a 1 anno e 6 mesi
– Luigi Addisi, ex consigliere comunale, arrestato nel 2014 per riciclaggio e abuso d’ufficio con l’aggravante di aver favorito la ’ndrangheta.
Massimo D’Avolio indagato per abuso d’ufficio
– Gianpietro Ballardin, sindaco di Brenta indagato a piede libero per favoreggiamento e falso
– Mario Lucini, sindaco di Como, indagato per violazione alle norme edilizie e turbativa d’asta
– Maria Rosa Belotti, Sindaco di Pero, indagata per abuso d’ufficio

‪#‎Liguria‬
– Antonino Miceli consigliere regionale, rinviato a giudizio per peculato e falso
– Marta Vincenzi, ex sindaco di Genova imputata per omicidio colposo, disastro colposo, falso e calunnia.
– Raffaella Paita, indagata per omicidio e disastro colposo
– Franco Bonanini condannato a 7 anni e dieci mesi per vari reati

‪#‎Veneto‬
– Giorgio Orsoni, ex sindaco di Venezia, è imputato di finanziamento illecito ai partiti
– Giampietro Marchese, tesoriere del Pd, indagato per finanziamento illecito ai partiti

‪#‎EmiliaRomagna‬
– Marco Monari, indagato per peculato
– – Damiano Zoffoli, europarlamentare, indagato per truffa e peculato
Andrea Gnassi, sindaco di Rimini, accusato di associazione a delinquere e truffa
– Virginio Merola, sindaco di Bologna, indagato per omissione d’atti d’ufficio

‪#‎Toscana‬
– Gianni Biagi, ex assessore comunale di Firenze, condannato a due anni e mezzo per corruzione
– Graziano Cioni, ex assessore alla sicurezza, condannato a un anno e mezzo
– Alberto Formigli, ex capogruppo Pd in Consiglio comunale di Firenze: condannato a tre anni e 9 mesi per corruzione e peculato
– Leonardo Domenici. ex sindaco di Firenze, condannato a un anno e mezzo per omicidio colposo
– Bruno Valentini, sindaco di Siena, indagato per falso in atto pubblico, abuso di ufficio e truffa
– Alessandro Cosimi, ex sindaco di Livorno indagato per vari reati
Bruno Picchi, ex vicesindaco di Livorno, indagato per abuso d’ufficio
– Walter Nebbiai, ex assessore a Livorno, indagato per abuso d’ufficio

‪#‎Lazio‬
– Esterino Montino, sindaco di Fiumicino, indagato per abuso d’ufficio
– Giancarlo Lucherini, Bruno Astorre, Claudio Moscardelli, Francesco Scalia e Daniela Valentini, Enzo Foschi indagati per truffa e peculato
– Marco Di Stefano rinviato a giudizio per abuso d’ufficio truffa e falso
– Luigi Lusi, ex senatore romano del Pd, condannato a 8 anni per appropriazione indebita
– Ignazio Marino indagato per truffa ai danni del’Inps

‪#‎Marche‬
– Gianmario Spacca, ex governatore, indagato per peculato
– Vittoriano Solazzi, indagato per peculato
– Angelo Sciapichetti, ex assessore, indagato per concorso in peculato

‪#‎Umbria‬
– Leopoldo Di Girolamo, sindaco di Terni, indagato per abuso d’ufficio e favoreggiamento
– Fabio Paparelli, vicegovernatore, a processo per le stabilizzazioni del personale nella Provincia

‪#‎Abruzzo‬
– Roberto Riga, ex vicesindaco L’Aquila, indagato per tangenti

‪#‎Puglia‬
– Alberto Tedesco, ex assessore regionale, indagato per associazione per delinquere e corruzione
– Mimmo Consale, ex sindaco di Brindisi, ai domiciliari per tangenti
– Gianni Florido, ex presidente della provincia di Taranto, indagato per concussione
– Michele Conserva, assessore all’ambiente, accusato di associazione a delinquere finalizzata alla concussione
– Donato Pentassuglia, ex assessore, Indagato per favoreggiamento
– Michele Mazzarano, consigliere regionale, sotto processo per finanziamento illecito ai partiti
– Fabiano Amati, consigliere regionale, condannato per tentato abuso d’ufficio;
– Gerardo De Gennaro, ex consigliere regionale, coinvolto in un’inchiesta su sei grandi opere edilizie a Bari
– Ernesto Abaterusso, consigliere regionale, condannato a un anno e 6 mesi

‪#‎Basilicata‬
– Marcello Pittella, governatore della Basilicata è imputato in Rimborsopoli, indagato per corruzione elettorale e condannato dalla Corte dei conti
– Vincenzo Folino, deputato, indagato per peculato
– Giuseppe Ginefra ex assessore indagato per corruzione elettorale
– Federico Pace ex assessore indagato per corruzione elettorale
– Vito De Filippo indagato per induzione indebita
– Luca Braia, rinviato a giudizio per uso illecito di fondi regionali

‪#‎Campania‬
– Vincenzo De Luca, governatore, imputato di associazione a delinquere e tentata concussione; abuso d’ufficio; indagato per concussione
– Nello Mastursi, ’ex segretario del Governatore, indagato per corruzione per induzione
– Enrico Coscioni, il consigliere per la Sanità, accusato di tentata concussione;
– Franco Alfieri, il consigliere per l’Agricoltura, indagato per omissione di atti d’ufficio
– Antonio Bassolino imputato di peculato.
– Enrico Fabozzi, ex sindaco di Villa Literno ed ex consigliere regionale condannato in primo grado a 10 anni per concorso esterno in associazione camorristica.
– Giosy Ferrandino sindaco di Ischia, sotto processo per tangenti
– Giorgio Zinno (San Giorgio a Cremano), raggiunto da un avviso di conclusa indagine

‪#‎Calabria‬
– Sandro Principe, ex sottosegretario, arresti domiciliari per voti in cambio di appalti e posti di lavoro ai clan.
– Orlandino Greco, consigliere regionale, indagato per corruzione elettorale e voto di scambio politico-mafioso
– L’ex assessore regionale Nino De Gaetano, arrestato e indagato per peculato
– Nicola Adamo, ex consigliere regionale, indagato per associazione a delinquere
– Antonio Scalzo, ex presidente del Consiglio regionale, indagato per peculato e falso
– Carlo Guccione ,ex assessore, indagato per peculato e falso
– Vincenzo Ciconte, l’ex vicegovernatore indagato per peculato e falso
– Michelangelo Mirabello consigliere regionale, è rinviato a giudizio per concorso in bancarotta

‪#‎Sicilia‬
– Mirello Crisafulli indagato per per abuso di ufficio e occupazione abusiva di suolo pubblico e condannato a due mesi per un blocco dell’autostrada Pa-Ct nel 2010
– Elio Galvagno, ex deputato regionale, condannato a due mesi per un blocco dell’autostrada Pa-Ct nel 2010
– Vito Daniele Cimiotta, consigliere comunale Marsala, indagato per voto di scambio
– Nino Papania, deputato, a giudizio per associazione a delinquere finalizzata al voto di scambio
– Gaspare Vitrano è stato condannato a sette anni per concussione

‪#‎Sardegna‬
– Renato Soru, ex governatore, è accusato di evasione fiscale

piov



FONTE : Manlio Di Stefano | Un cittadino in Parlamento