La partigiana umilia lady etruria Boschi
La partigiana umilia lady etruria Boschi

La partigiana umilia lady etruria Boschi

La Boschi ormai ne spara una al giorno facendo eco a quelle ancora più grosse sparate dal suo capetto Renzi, solo che, ogni volta che le spara, le ritornano indietro come un boomerang da chi ne sa parecchio più di lei (mezza Italia a occhi e croce).
Questa settimana Lidia Menapace, 92enne partigiana novarese, membro del Comitato Nazionale ANPI, rispondendo alla Boschi e al suo “i partigiani veri votano sì alla riforma costituzionale”, le ha detto “ragazza, ripassa un po’ di storia”.
Ed in effetti ha proprio ragione. Questa riforma costituzionale è quanto di più lontano possa esserci dall’idea dei padri costituenti che previdero due cose su tutto:
– la Costituzione va modificata dal Parlamento in quanto unico organo rappresentativo del popolo (il governo non lo è);
– la Costituzione va modificata piccole parti per volta in quanto da essa riverberano le modifiche in tutte le leggi dello Stato.
Questo Governo ha violato ferocemente entrambe le cose modificando oltre 50 articoli e approvando la riforma a colpi di fiducia senza mai coinvolgere il parlamento nel dibattito.
Passate le amministrative il M5S si dedicherà anima e corpo al referendum costituzionale, non lo faremo per contrastare Renzi ma per salvare la nostra costituzione, per il rispetto che abbiamo per Lidia.
Preparatevi ad una calda estate!



FONTE : Manlio Di Stefano | Un cittadino in Parlamento