La faccia come il culo
La faccia come il culo

La faccia come il culo

Si sostituiscono ad un presidente del consiglio senza mandato popolare con un semplice hashtag ‪#‎enricostaisereno‬, stravolgono la maggioranza parlamentare sostituendola con un partito che nel 2013 nemmeno esisteva presieduto da Denis Verdini, un sei volte rinviato a giudizio, speculano sull’immigrazione creando Mafia Capitale, la quinta mafia italiana, piazzano Ministri in totale conflitto d’interessi che favoriscono gli interessi di famigliari e amanti sul petrolio (caso Guidi), rovinano per sempre la vita di 150.000 risparmiatori per curare gli interessi della famiglia Boschi in totale conflitto d’interessi nella gestione del caso Banca Etruria, ignorano scientificamente il vero problema italiano che si chiama povertà, cancellano l’articolo 18 distruggendo decenni di lotte sociali, modificano la Costituzione rendendola uno strumento della maggioranza invece che una garanzia per la democrazia, spendono milioni di euro al mese per viaggiare comodi sul nuovo aereo di stato, spendono 35 miliardi di euro per comprare gli F35 e fare un favore ai padroni americani, sostengono consiglieri arrestati per associazione esterna di stampo mafioso e corruzione su dialisi e dentiere, annientano il dissenso interno al partito rimuovendo i dissenzienti dagli incarichi che ricoprivano, rubano agli italiani milioni di euro all’anno di rimborsi elettorali e hanno il coraggio di parlare di “democrazia” e “libertà politica” nel M5S???
Maria Elena Boschi, Matteo Renzi e tutti i polli da batteria che vi stanno intorno (Orfini, Esposito, Romano, Rotta e tanti altri…), guardatevi allo specchio. Siete l’espressione peggiore del nostro paese, tutto ciò che sembrava scomparso insieme alla prima repubblica è riemerso dirompente per via della vostra immonda gestione della politica nazionale.
Prima di parlare di come il M5S gestisce i problemi interni contate fino a 100 e ricordate, che vi piaccia o no, noi agiamo sempre nell’interesse ultimo del popolo italiano.
In passato avete già provato a fare i “docenti” con noi e la storia ci ha sempre dato ragione, le mele marce ve le tenete voi che non temete di poter essere più marci di quanto non siate già, noi le buttiamo in tempo e ripartiamo da zero più forti di prima.

culo



FONTE : Manlio Di Stefano | Un cittadino in Parlamento