La democrazia ai tempi di Kim Jong Pugnaloni
La democrazia ai tempi di Kim Jong Pugnaloni

La democrazia ai tempi di Kim Jong Pugnaloni

VERGOGNA!

E’ questo l’unica parola che sale, insieme alla rabbia, guardando al comportamento dei vergognosi consiglieri della vergognosa maggioranza tenuto nel consiglio comunale del 10 giugno 2017!

Cosa è successo? Semplice: drappelli di consiglieri del PD e della maggioranza in tenuta mimetica si erano accampati nella notte intorno all’obbiettivo prestabilito della Sala Gialla. Alle prime luci dell’alba erano poi scattati sotto il comando del prode condottiero Kim Jong Pugnaloni verso gli scranni del consiglio comunale per tendere un’imboscata alla democrazia. Il consiglio era stato convocato alle 8.00 di sabato mattina: un orario piuttosto mattutino, avevamo pensato, ma forse ragionato per iniziare i lavori presto (alle ore 8.30 dopo la canonica mezzora di attesa prima dell’appello) e finirli altrettanto presto.

Invece i valorosi consiglieri di maggioranza si erano dati appuntamento alla chetichella alle 8.00 precise, iniziando il consiglio senza la presenza delle ignare minoranze, grazie alla vergognosa complicità dell’imparzialissima presidente del consiglio Paola Andreoni, la quale – in pieno spirito super partes – non solo ha dato inizio immediatamente alla seduta, quando sarebbe stato invece doveroso sottolineare l’opportunità di attendere anche l’arrivo delle minoranze, ma ha anche impunemente permesso che fosse anticipata la discussione del punto 5 all’ordine del giorno, quello cruciale di questo consiglio, e cioè l’approvazione del pastrocchio Multiservizi – Ecofon fortemente voluto dal PD anconetano e dalla sindaco di Ancona Valeria Mancinelli, a cui i valorosi e sedicenti indipendenti consiglieri del PD osimano hanno offerto con gioia le loro calde e umide lingue felpate.

Alle ore 8.10, all’arrivo dei primi consiglieri di opposizione, i giochi erano già fatti. L’anticipo del punto 5 aveva permesso alla maggioranza di votarselo alla velocità della luce e di  bivaccare serenamente, gongolando per la missione compiuta: quella di impedire il dibattito democratico su una questione di fondamentale importanza e cioè il futuro della gestione del ciclo integrato dei rifiuti nella provincia di Ancona.

Vergogna! Lo ripetiamo! Vergogna, e ancora vergogna!

Vergognosi consiglieri del PD, avete i numeri per votarvi le vostre proposte (indecenti) di delibera: abbiate il coraggio di affrontare la discussione democratica in consiglio e poi votarvele! Avete toccato il fondo: la democrazia ad Osimo non era mai stata così vilipesa! Nascondendovi dietro ipocriti formalismi, leggeremo nelle prossime ore le vostre patetiche scuse da arrampicatori di specchi. La verità però è semplicemente una: la democrazia per voi è un oggetto del mistero e un fastidio, e l’avete dimostrato anche con il vostro smanioso ed entusiastico supporto all’aggressione di Renzi alla Costituzione, respinta fortunatamente dagli italiani col referendum del 4 dicembre 2016. Voi siete oltre Renzi, siete talmente democratici che il vostro nuovo idolo è Kim-Jong-Un.

Viva la democrazia! Viva l’Italia! Anzi, pardon… Viva la Corea del Nord!

                                                                        Movimento 5 Stelle Osimo

Kim-Jong-Pugnaloni



FONTE : Osimo 5 Stelle

LINK: http://www.osimo5stelle.it/2017/06/la-democrazia-ai-tempi-di-kim-jong-pugnaloni/

Tutti i diritti sono degli autori indicati alla fonte