Ittierre, il fallimento arriva in Senato. Interrogazione M5S

Mesi fa il MoVimento 5 Stelle Molise ha presentato una interpellanza in Consiglio regionale sull’immobilismo della Regione per la salvezza dell’Ittierre raccontando come il Ministero dello Sviluppo economico, invece di salvare l’azienda più florida della regione, una delle realtà tessili più importanti d’Italia e d’Europa, con la sua politica scellerata ha finito di affossare l’azienda rubando la speranza di un’occupazione a centinaia di lavoratori e milioni di euro al territorio.

Ora il nostro portavoce in Senato Gianluca Castaldi ha presentato una interrogazione al Ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, proprio in relazione alla situazione del gruppo It Holding spa, di cui fa parte la Ittierre Spa con sede a Pettoranello di Molise.

“Il Mise non può continuare con questa inerzia. Con questa interrogazione – spiega Castaldi – ho voluto accendere un faro su una situazione che perdura ormai da quasi un decennio.”

Ittierre spa è finita in amministrazione straordinaria nel 2009 con l’allora ministro Claudio Scajola che nominò ben tre commissari straordinari, ma – si legge nell’interrogazione – “a distanza di nove anni nulla è stato raggiunto e definito rispetto alla missione dei Commissari e cioè risolvere l’attuale momento di crisi e di ristrutturare l’azienda in modo da consentirne l’ulteriore sviluppo dell’attività in un settore fondamentale per il Made in Italy e per la presenza del nostro Paese sui mercati mondiali”.

It Holding spa è stata una delle aziende di maggior rilievo del mercato dei beni di lusso, a capo di un gruppo di aziende che si occupavano del design, della produzione e della distribuzione di prodotti di alta gamma, (prêt-à- porter e accessori), con marchi propri e in licenza fra i più famosi al mondo (D&G, Versace, Just Cavalli). Il colosso tessile distribuiva i suoi prodotti attraverso punti vendita indipendenti e una rete di negozi di proprietà presenti nelle più importanti città nel mondo e vantava oltre un miliardo di euro di fatturato, con alle proprie dirette dipendenze oltre 700 lavoratori.

“I commissari nominati da Scajola – afferma Castaldi – hanno commesso gravissimi errori strategici insieme agli imprenditori, ai manager e agli enti locali che hanno messo in ginocchio anche il Pil della regione Molise.”

l Commissari Straordinari, infatti, scelsero di effettuare il cosiddetto ‘spezzatino’, cioè la singola vendita dei diversi asset industriali, e ciò produsse il disfacimento dell’intero gruppo industriale e il dissolvimento di tutte le attività del polo tessile, compreso quello di Pettoranello del Molise.

La Regione Molise si fece anche garante per una fideiussione di 12 milioni di euro siglata a favore del Gruppo Albisetti che aveva rilevato proprio la Ittierre spa. “Il MoVimento 5 Stelle Molise – annuncia Castaldi – ha presentato un’interpellanza al presidente della Giunta Regionale per chiedere spiegazioni di tale fideiussone e dello stato del contenzioso che si è aperto con il fallimento della Albisetti.

Quello che vogliamo sapere dal Ministro – prosegue il portavoce M5S in Senato – è se intenda rendere pubblici i dati e i fatti addotti nel Decreto di rimozione di un Commissario, e relativi alla non compiuta rappresentazione dei costi della procedura in questione, visti questi nove anni di commissariamento, diversi decreti ministeriali, fallimenti a catena e implicazioni dei commissari inizialmente nominati in procedimenti giudiziari”.

Ma soprattutto – conclude Castaldi – se “non intenda il Ministro verificare se i comportamenti evidenziati appartengano a dinamiche collusive con altri interessi industriali da parte dei commissari rimossi o dimessi nonché promuovere, anche in termini di autotutela, specifiche iniziative di segnalazione verso la magistratura ordinaria di tali comportamenti.”



FONTE : MoVimento 5 Stelle Molise

LINK: http://www.molise5stelle.it/2017/12/22/ittierre-senato-interrogazione-m5s/

Tutti i diritti sono degli autori indicati alla fonte