ILVA: 12° Decreto alla Camera.

Occorre la bonifica del territorio, altro che chiacchiere sulla eco-compatibilità e finta decarbonizzazione! Il PD continua a prendere in giro i tarantini, i pugliesi e gli italiani. Sia Emiliano che Gentiloni continuano, facendo finta di litigare tra, a parlare di miracolose ricette per rendere l’Ilva sostenibile, cioè a raccontare una menzogna colossale! L’Italia non ha materie prime per le soluzioni che propongono. Le logiche di mercato e la tutela della salute avrebbero già fatto chiudere il siderurgico se non fosse per il rinvio dovuto all’accanimento “terapeutico”, con ben 12 decreti, in danno di un intero territorio e della salute dei cittadini e lavoratori.

Il PD propone ancora un decreto ma non pensa ai cittadini e ai lavoratori! Presenterò un emendamento che vincoli i Commissari a bonificare il territorio martoriato, comprese le discariche e le acque di falda sottostanti. Proporrò anche l’istituzione di un parco marino delle isole Cheradi e del Mar Piccolo e una norma per tutelare il Golfo di Taranto dalle trivellazioni petrolifere. Vedremo se il PD sosterrà queste proposte.

Questi politicanti continuano a giocare con la vita delle persone. Il PD ripropone un modello ottocentesco di sviluppo. Al contrario, quello che il M5S propone, è un futuro sostenibile per Taranto, per la Puglia e l’intero Paese che passa necessariamente da una riconversione economica dell’intera area, puntando esclusivamente a modelli virtuosi come turismo sostenibile, produzione distribuita di prodotti ed di energia rinnovabile E’ solo una questione di tempo!



Tutti i diritti sono degli autori indicati alla fonte: Diego De Lorenzis : http://www.diegodelorenzis.it/ilva-12-decreto-alla-camera.php