Grotte, ci risiamo! Dopo il caso Viareggio, è la volta del Documento Unico di Programmazione: uguale al precedente, è stata aggiornata solo la copertina (colpa del “salva con nome”)

manifestoIl gruppo consiliare del MoVimento5Stelle di Grotte intende portare a conoscenza della comunità che lo strumento finanziario, approvato lo scorso 5 settembre, ricalca la linea politica della precedente amministrazione comunale: del D.U.P.(documento unico di programmazione) è stata cambiata solo la copertina.

L’unica novità consiste nell’aumento dei costi della politica stessa, che fra l’altro denunciamo da tempo. Le esigue risorse disponibili sono infatti state tutte impegnate per le indennità di carica e la conferma di tutte le posizioni organizzative.

Tutto ciò a discapito dei cittadini:

meno servizi, nessun investimento, programmazione assente.

Un mero bilancio da Ragioniere, che non ha alcun valore aggiunto, valore che dovrebbe arrivare dalla politica.

Scelte politiche che non abbiamo condiviso in passato e che continuiamo a non condividere.

D’altronde la maggioranza che sostiene l’attuale Sindaco è la stessa che amministrato Grotte nei cinque anni precedenti.

Il bilancio di previsione è lo strumento utile a pianificare l’inversione di tendenza del degrado economico e sociale che sta vivendo Grotte:

siamo dispiaciuti della convinzione che in questi cinque anni nulla cambierà per il nostro Comune.

 

Gruppo consiliare MoVimento 5 Stelle Grotte

5C8CC37B-AA79-4111-9F49-7A3A0DF61A73



FONTE : Grotte 5 Stelle