Giovinazzo,  il Comune ignora la Commissione locale per il paesaggio. Laricchia: Accertare violazioni della legge

“Nel 2015 nel Comune di Giovinazzo è stata istituita, come da legge regionale n. 20/2009, la Commissione Locale per il Paesaggio. Da allora però nessun atto di istruttoria o autorizzazione paesaggistica è passato dalla Commissione, violando così la stessa legge regionale”. Lo dichiara la consigliera del M5S Antonella Laricchia che ha presentato un’interrogazione diretta all’assessore alla pianificazione territoriale Alfonso Pisicchio per chiedere di verificare gli iter adottati.

Dal 2016 il Comune di Giovinazzo avrebbe rilasciato – spiega Laricchia – diverse autorizzazioni paesaggistiche che avrebbero dovuto essere oggetto di istruttoria della Commissione locale ma così non è stato”.

La Commissione locale per il paesaggio esprime, nel termine perentorio di venti giorni dalla richiesta, pareri obbligatori non vincolanti, in relazione ai procedimenti di rilascio di autorizzazioni, accertamenti e pareri delegati, per ogni tipologia di intervento di natura pubblica o privata, ad eccezione dell’accertamento di compatibilità.

“Inoltre – incalza Laricchia i componenti della Commissione non possono essere contestualmente membri della commissione edilizia e/o urbanistica e svolgere incarichi professionali presso l’ente delegato. Eppure è successo anche questo: con determinazione n. 101 del 2018 è stato affidato il servizio per la progettazione definitiva ed il Coordinamento della sicurezza in fase di progettazione riguardante i lavori di “consolidamento ed il recupero del paesaggio costiero’” (mediante affidamento diretto per l’importo complessivo di euro 21.000,00€) al presidente della Commissione in oggetto. Per questo chiediamo all’assessore di adottare tutte le attività di verifica e controllo ritenute idonee a far cessare le probabili numerose violazioni della normativa di cui alla l.r. 20/2009 e verificare la legittimità dell’iter procedimentale per il rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche da parte del Comune di Giovinazzo a partire da dicembre 2016. Vogliamo poi verificare la sussistenza di eventuali profili di responsabilità in capo ai soggetti che hanno rilasciato i predetti provvedimenti e, in ultimo, sapere se l’Ufficio competente del Comune di Giovinazzo abbia provveduto, ai sensi di quanto previsto dell’art. 94 delle NTA del PPTR, a trasmettere alla Regione, per via telematica attraverso le apposite procedure previste dal SIT regionale, l’elenco delle autorizzazioni paesaggistiche rilasciate”.



FONTE : MOVIMENTO 5 STELLE Puglia