Fondo progettazione Comuni per la messa in sicurezza

E’ stato pubblicato il decreto del 27 aprile 2018 che prevede contributi a copertura delle spese di progettazione definitiva ed esecutiva relative ad interventi di opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio realizzati dagli enti locali nelle zone ad alto rischio sismico.

In cosa consiste?

Il decreto ha stanziato 5 milioni di euro per l’anno 2017 per i soli Comuni delle zone a rischio sismico 1, mentre per gli anni 2018 e 2019 i contributi sono concessi, rispettivamente, nel limite di 25 milioni e 30 milioni di euro, anche ai Comuni delle zone a rischio sismico 2.

Ciascun Comune può inviare fino ad un massimo di tre richieste di contributo per la stessa annualità, a copertura delle spese di progettazione relative ad interventi di miglioramento e di adeguamento antisismico di immobili pubblici e di messa in sicurezza del territorio dal dissesto idrogeologico.

 

Come si accede ai contributi?

I Comuni compresi nelle zone a rischio sismico 1 e 2 possono presentare la domanda di agevolazione utilizzando il modello di certificazione informatizzato disponibile sul sito web istituzionale della Direzione centrale della finanza locale del Ministero dell’interno nell’«Area Certificati».

http://dait.interno.gov.it/finanza-locale

Quando scade?

L’istanza deve pervenire entro le ore 24,00 del 15 giugno per ciascuno degli anni 2018 e 2019, esclusivamente con modalità telematica, munita della sottoscrizione, mediante apposizione di firma digitale, del rappresentante legale e del responsabile del servizio finanziari.

L’articolo Fondo progettazione Comuni per la messa in sicurezza sembra essere il primo su Ignazio Corrao.



FONTE : Ignazio Corrao

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi