fiducia esagerata
fiducia esagerata

fiducia esagerata

Non è il risultato di una partita di basket, è invece il numero dei voti di fiducia chiesti dal Governo Renzi nel biennio 2014- 2016 contro l’unico voto di fiducia chiesto in questi ultimi giorni dal Governo francese Vals- Hollande.

In questa vicenda la Francia batte l’Italia. Infatti il voto di fiducia al Governo francese, un voto che taglia le gambe alla discussione in Parlamento, non capita quasi mai (la volta precedente fu nel lontano 2006), ed è considerato in Francia tanto grave per la democrazia, da mettere in discussione la sopravvivenza dello stesso Governo Vals e da provocare la spaccatura del partito di maggioranza, cioè il partito socialista di Hollande.

Invece in Italia il voto di fiducia é, paradossalmente, normale ed è stato imposto dal Governo Renzi negli ultimi due anni con frequenza mediamente quindicinale. Questo confronto impietoso la dice lunga sulla qualità della democrazia in Italia. Bisogna fare una seconda considerazione: la crisi del Governo francese avviene sulla” loi- travail”, una legge simile al nostro Jobs Act, e che, come il Jobs Act, permette licenziamenti ingiustificati.

C’è una differenza: in Francia l’opposizione popolare alla “loi travail” sta rischiando seriamente di fare cadere il Governo, mentre in Italia l’opposizione debole delle organizzazione sindacali non è riuscita a fermare il Jobs Act, che ha quindi fissato per decreto la precarietà del lavoro.

F.T.



FONTE : Novara 5 Stelle