Etna patrimonio dell’Unesco, M5S: “Rischio sanzioni per inadempienze della Regione”
Etna patrimonio dell’Unesco, M5S: “Rischio sanzioni per inadempienze della Regione”

Etna patrimonio dell’Unesco, M5S: “Rischio sanzioni per inadempienze della Regione”

 La deputata Foti interpella il presidente Crocetta e l’assessore Vermiglio: “Rispettare urgentemente le raccomandazioni del comitato del patrimonio mondiale dell’Unesco”.

Il Monte Etna viene iscritto nella World Heritage List nel 2013, divenendo così patrimonio dell’Unesco. Contestualmente, sarà proprio il comitato del patrimonio mondiale a fornire le “raccomandazioni” necessarie per mantenere l’iscrizione, alle quali avrebbe dovuto far fronte la Regione in questi anni; si chiedeva di adeguare la gestione e la pianificazione del sito. “Ad oggi però, – lo denuncia la deputata del Movimento 5 Stelle Angela Foti – le “raccomandazioni” pare siano rimaste carta straccia. La stessa permanenza del Vulcano nella WHL è a repentaglio, mentre la Regione Siciliana è a rischio sanzioni”.

A distanza di quasi tre anni dalle “raccomandazioni”, il Movimento 5 Stelle in Sicilia reclama, quindi, un intervento urgente e risolutivo del governo, e presenta un’interpellanza urgente all’Ars a firma della deputata del Catanese Foti. La Cinquestelle chiede di sapere se gli adempimenti obbligatori per la permanenza nella prestigiosa Heritage List, necessari per avviare le prospettive di sviluppo sostenibile del territorio, siano stati realizzati. In particolare  si chiede di avere evidenza del Piano di gestione aggiornato, del monitoraggio annuale del sito e del rafforzamento del team di ricercatori e tecnici, e del coordinamento tra i vari soggetti di gestione e i partner del settore privati.





FONTE : sicilia5stelle