Ecco perché lo chiamano “il Bomba”
Ecco perché lo chiamano “il Bomba”

Ecco perché lo chiamano “il Bomba”

Qualcuno pensa che l’appellativo di “il Bomba” gli sia stato attribuito da Beppe Grillo, ma non è così. “Bomba” è un modo di dire toscano, identifica uno che racconta balle, che tende a farsi bello con cose non proprie, insomma, uno che le spara grosse.
Renzi, il nostro Presidente del Consiglio, aveva questo soprannome già negli ambienti toscani, tra la gente che lo conosceva ben prima dell’opinione pubblica italiana.
C’è bastato poco però a capire il perché.
Pensate che, in una sola settimana, è riuscito ad inaugurare un ponte in Sicilia (viadotto Himera), costruito in realtà nel 1975 e bloccato solo temporaneamente per controlli di sicurezza, vantarsi per un piano di finanziamento alla Campania in cui tutti i soldi sono fondi europei già assegnati in precedenza, lanciare per la terza volta un piano di investimenti da 2.5 miliardi di euro già approvato da Letta e presente nei bilanci del ministero.
Ma vi rendete conto dello spessore di questo personaggetto?
Se ci fosse un minimo di libertà di stampa, in queste occasioni avrebbe dovuto trovare i giornalisti a ridergli in faccia.
Invece no, tutti a glorificarlo.
‪#‎MatteoStaiSereno‬, il tuo tempo è scaduto, si vede da come raschi il fondo.

bimbi



FONTE : Manlio Di Stefano | Un cittadino in Parlamento