Discarica Piombino: chiarimenti sulla relazione

Dona oggi, e rimani informato anche domani. Con Paypal: https://www.paypal.me/sel5stelle

Recentemente alcuni articoli di stampa, riguardanti la relazione della gestione dei rifiuti in Toscana della Commissione di inchiesta del ciclo illecito dei rifiuti, lasciano intendere che nella relazione sulla Toscana siano contenute affermazioni non vere.

Mi preme sottolineare, per chi non lo sapesse, che le relazioni sono redatte in collaborazione con i consulenti della Commissione (magistrati e tecnici) ed emendate e votate dagli altri parlamentari della stessa. Le relazioni si basano sui documenti in nostro possesso e sulle dichiarazioni dei soggetti auditi.

Che del materiale illecito aveva come destinazione anche la discarica di Piombino è scritto in una ordinanza del Gip distrettuale del Tribunale di Firenze. E’ il frutto di indagini, intercettazioni e pedinamenti che hanno portato anche a misure cautelari. Ma c’e’ di più. In Parlamento il procuratore Ettore Squillace Greco afferma (lo stenografico è visionabile) che c’e’ un ulteriore filone di inchiesta riguardante 100 fusti di mercurio che presero la via di Piombino. Riporto le parole del Procuratore Greco: “Ecco, allora, che da Lonzi partono dei camion, a volte vuoti – lo abbiamo verificato – che ufficialmente portano pericolosi, che la Rari tratta. In realtà, la Rari non tratta proprio niente perché i pericolosi li ha già smaltiti, la Lonzi mandandoli nelle discariche di Rosignano e di Piombino.

Dona oggi, e rimani informato anche domani. Con Paypal: https://www.paypal.me/sel5stelle

Aggiungo solo due dati. In questo giro di rifiuti abbiamo rilevato anche la presenza di rifiuti tossici e abbiamo, allo stato attuale, dei dati che indicano lo smaltimento di 100 fusti di mercurio, finiti anch’essi nelle discariche di Rosignano. Sarebbero, anzi, finiti – fatemi usare il condizionale perché la prudenza è sempre d’obbligo – nella discarica di Rimateria, a Piombino”.

Purtroppo la Commissione di inchiesta non è attualmente operativa e auspico che venga istituita il prima possibile in questa nuova Legislatura. Laddove tornassi a far parte della Commissione “Ecomafie”, sarà mia immediata premura chiedere un aggiornamento alla DDA di Firenze che stava svolgendo le indagini.

L’articolo Discarica Piombino: chiarimenti sulla relazione sembra essere il primo su Stefano Vignaroli.



FONTE : Stefano Vignaroli

Dona oggi, e rimani informato anche domani. Con Paypal: https://www.paypal.me/sel5stelle